Katy Perry: un servizio su Rolling Stone esalta il suo seno

Katy Perry, Rolling Stone – C’è un servizio su Rolling Stone in cui si parla di Katy Perry. Certo, si tratta soprattutto di musica, ma ciò che non ti aspetti è che il discorso verta anche sul seno della prosperosa Katy. “L’ho nascosto per anni fino a quando ho capito che potevo usarlo”, ha precisato la cantante che intanto, nonostante le critiche spesso subite per i suoi dischi, continua a vendere copie come nulla fosse. Fotografata da Terry Richardson, ecco più approfonditamente i temi del servizio.

Rapporto col proprio corpo – Le foto pubblicate su Rolling Stone non lasciano spazio a dubbi: è il seno la parte del corpo di Katy Perry che più viene messa in evidenza. L’artista statunitense si è espressa poi anche sul suo rapporto controverso con questa parte del suo corpo: “ho iniziato a pregare che le tette mi crescessero a 11 anni – spiega – E Dio ha risposto alle mie preghiere oltre il desiderato. A un certo punto non mi vedevo più i piedi, non capivo più il mio corpo. Non sapevo che potevo usare queste “cose” a mio vantaggio, così l’ho nascosto fino all’età di 19 anni”.

Il resto del servizio – Continuando nelle dichiarazioni, così come riportate da Tgcom, Katy Perry ha parlato della sua carriera artistica, delle critiche ricevute e delle vendite che continuano a lievitare. “Quando mi chiedono come mi sento a leggere le recensioni negative rispondo ‘avete visto che numeri faccio? I numeri non mentono’“. Presente sulla copertina di Rolling Stone, la Perry indossa un abito molto eccentrico, come spesso le accade. Spesso è stata anche accusata di superficialità, ma anche a queste accuse la cantante risponde: “Non sono stupida, sono consapevole che ‘California Gurls’ non salverà il mondo. Ma mette molto cuore nelle mie canzoni”.