Rolling Stone USA: la top ten dei brani migliori degli anni 2000

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:06

Canzoni anni 2000 – È stata stilata da Rolling Stone USA, una delle riviste musicali più celebri al mondo, la classifica delle dieci canzoni più belle degli anni duemila. Solo Rock? No. La top ten di Rolling Stone non metterà d’accordo proprio tutti, sebbene è facile che ogni “ascoltatore attivo” degli ultimi anni trovi fra i dieci brani proposti dalla rivista almeno un pezzo che soddisfi i gusti delle proprie orecchie. Tale classifica è un vero e proprio Meltin’pot di chicche e successi dello scorso decennio; da Eminem a Jay-Z, da Beyoncé ai White Stripes: chi si trova al primo posto?

Dalla dieci alla quattro – I sette brani che non sono riusciti a salire sul podio sono stati amati da molti ascoltatori. Al decimo posto si è classificato Eminem con la sua “Stan”. Gli anni duemila sono stati testimoni dell’arrivo al successo del rapper bianco, del quale può essere detto senza rischiare di sembrare retorici che è riuscito a lasciare il segno su un’intera generazione. “Stan” non è di certo il brano più bello di Marshall Mathers, ma probabilmente è il più noto. Al nono posto ci sono gli U2, con la splendida “Beautiful Day”. Al numero otto della classifica di Rolling Stone si trova una giovane talentuosa che ha dovuto, di recente, annullare i propri concerti dopo un’esibizione a dir poco penosa: Amy Winehouse con la sua “Rehab”. Gli Yeah Yeah Yeahs hanno conquistato il settimo posto della classifica col la loro “Maps”. Forse ci si sarebbe aspettati un posto sul podio per “Seven Nation Army”dei White Stripes, un brano semplice ma efficacissimo che, invece, si è classificato sesto. Al quinto posto c’è M.I.A. con “Paper Planes”. Ad un passo dal podio si sono classificati gli OutKast con la divertentissima “Hey Ya!”.

Il podio – La medaglia di bronzo è andata alla sensualissima Beyoncé ed alla sua “Crazy in Love”, cantata insieme a Jay-Z, che si è piazzato al secondo posto con “99 Problems”. Il posto centrale del podio è stato occupato da “Crazy” dei Gnarls Barkley, che oggettivamente è un brano interessante e che ha avuto un successo mostruoso.

Martina Cesaretti

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!