Uomini e Donne: Giulia Montanarini e Alessio Lo Passo, com’è finita la loro storia

Giulia e Alessio tanto innamorati a Pomeriggio Cinque. Giulia Montanarini e Alessio Lo Passo è la coppia nata negli studi di Uomini e Donne dove Giulia siedeva sul trono de L’amore non ha età. Alessio, il suo giovane corteggiatore, è stato la scelta della prorompente trentacinquenne ma non erano in tanti a credere che tra loro sarebbe durata. A dimostrare il contrario ci hanno pensato loro, i due piccioncini che nel salotto di Pomeriggio Cinque, qualche puntata fa, hanno raccontato a Barbara D’Urso tutti i loro progetti insieme (compresa la convivenza) e hanno dichiarato quanto fosse vero e grande il loro amore… Ma Giulia e Alessio non sono riusciti a rimanere insieme più di due mesi e la loro storia d’amore è finita come una bolla di sapone.

La notizia su Facebook. La notizia è stata resa ufficiale attraverso varie fonti. Prima fra tutte il complice Facebook sul quale una zia di Alessio ha scritto: Ci sono storie come quella di Alessio e Giulia che partono con le migliori intenzioni. Purtroppo a volte si deve fare i conti con la diversità di carattere e stili di vita diversi ma anche aspirazioni diverse”.

I dubbi di Claudia Montanarini. Strano da associare tali parole a quelle dette da Giulia a Pomeriggio Cinque: “Appena l’ho visto, ho pensato subito che fosse quello giusto, presto andremo a convivere, la casa c’è già”, ai progetti di avere un figlio e tutto il resto… Solo Claudia, sorella di Giulia Montanarini, continuava ad avere dei dubbi sulla coppia ma nonostante tutto si diceva contenta per la felicità della sorellina…

E Claudia non si sbagliava… Tra i due non poteva funzionare, e, come dice la zia di Alessio, il primo ad averlo capito è stato proprio lui. Alessio si è accorto che qualcosa non era come doveva essere e anche se Alessio “ … avrebbe potuto continuare la storia lui a la Spezia lei tra Roma e Milano… Ma  nn ha mai finto … non  avrebbe mai fatto una cosa del genere ad una persona con la quale comunque ha condiviso una parte (anche se breve) della sua vita…”.

Caterina Cariello