Woody Allen, turista-regista a Roma

Woody Allen, Roma – Avvistato oggi, in giro per Roma a caccia di location e scorci per il suo prossimo film, il regista americano Woody Allen, che si è definito “estasiato” dalle bellezze artistiche della nostra capitale. Le riprese del film “The Bop Decameron“, al via l’undici di luglio, sono attesissime da tutti i fans e gli appassionati di cinema, soprattutto per il cast stellare e per la presenza del nostro amatissimo Roberto Benigni, del quale siamo curiosi di sapere quale sarà il ruolo all’interno del film. La trama, liberamente ispirata al Decameron del Boccaccio, è stata scelta da Allen proprio per la sua divisione in tante piccole storie, all’interno delle quali, troveranno spazio molti dei nostri migliori attori italiani.

L’avvistamento –  Oggi Woody ha iniziato la sua giornata romana con una visita al Campidoglio (anche se nessuno pare si sia accorto della sua presenza) e ha visitato la Promoteca, bellissima raccolta di statue e busti in bronzo e marmo, dallo spettacolare impatto visivo, situata all’interno del Campidoglio. Una volta rimasto sulla terrazza panoramica del museo, ha dichiarato: “Che spettacolo questa vista, un sogno“. Successivamente, il regista si è recato dai vigili della città chiedendo di poter proseguire il suo “giro turistico”, ed infine si è diretto verso l’ufficio del sindaco Alemanno. Cosa si saranno detti?

Alcuni dati alla mano – Nonostante la crisi, ha dichiarato la SIAE, gli italiani continuano ad amare il cinema e a spendere soldi al botteghino per godersi un bel film in poltrona. Nel 2010, infatti, il settore cinema ha avuto un momento d’oro (+10,39% di biglietti venduti), dato alquanto incoraggiante, che non si verificava dal lontano 1986. Non hanno avuto la stessa fortuna il teatro e la musica, che pare, invece, siano in lieve calo. La domanda ora è questa: The Bop Decameron, e la nostra splendida Roma sua cornice, contribuiranno al bilancio positivo dei botteghini 2011? Noi ci auguriamo di sì.

Elena Blancato