F1, Europa: prima fila alle Red Bull. Hamilton terzo. Ferrari ancora in affanno

F1, Europa. Le nuove regole imposte dalla FIA sulla mappatura del motore (da questo Gp mai più differente tra gara e qualifiche, ndr) non hanno recato alcun problema alle Red Bull di Vettel e di Webber. Sotto il sole estivo di Valencia c’è stata infatti la nuova dimostrazione di forza della scuderia austriaca, che ha conquistato la prima fila del Gp d’Europa, che andrà in scena domani pomeriggio. La Pole è andata al giovane pilota tedesco, che ha fermato il cronometro sull’1’36.975, regalandosi anche il giro record sul circuito spagnolo. Il compagno australiano Mark Webber partirà invece al suo fianco, visto che ha chiuso le qualifiche a quasi due decimi dall’attuale leader della classifica mondiale. Dietro le due Red Bull si è piazzato invece Lewis Hamilton, che negli ultimi minuti della terza manche delle qualifiche ha superato Fernando Alonso, grazie all’1’37.380 stampato sui cronometri degli ufficiali di gara di Valencia.

Alonso e Massa arrancano – Per una Red Bull in festa, c’è sempre una Ferrari costretta ad inseguire. Fernando Alonso e Felipe Massa hanno infatti chiuso al e 5° posto le qualifiche ufficiali per il Gp di Valencia. I due ferraristi hanno dimostrato ancora una volta di non avere lo stesso passo delle monoposto austriache, regalando agli avversari quasi 6 decimi sul giro veloce. Non hanno stupito neanche Button, Rosberg e Michael Schumacher, che domani pomeriggio prenderanno il via dalla sesta, settima ed ottava posizione. Tante conferme sono arrivate invece dalla Lotus-Renault di Nick Heidfeld, che ha chiuso le prove ufficiali al nono posto, mentre la sorpresa del sabato pomeriggio è arrivata dalla Force India di Sutil, che nella seconda manche ha spodestato Petrov dalla decima posizione, guadagnandosi così l’opportunità di girare con i team migliori (cosa che poi non ha fatto, visto che rimasto fermo ai box, ndr).

Deludono Petrov, Trulli e Liuzzi – Detto del flop di Petrov nel corso della seconda manche delle qualifiche ufficiali del Gp d’Europa, hanno tradito le attese anche Maldonado, Trulli e Liuzzi. Il pilota venezuelano ha avuto dei problemi al cambio della sua monoposto, che lo hanno fatto fermare al centro della pista, bloccando così le qualifiche per circa 4 minuti. I due piloti italiani hanno dovuto fare invece i conti con le prestazioni non proprio eccellenti delle proprie vetture. La gara di Valencia prenderà il via domani pomeriggio alle ore 14:00 (diretta Tv su Rai1). A seguire la griglia di partenza: 1)Sebastian Vettel; 2)Mark Webber; 3)Lewis Hamilton; 4)Fernando Alonso; 5)Felipe Massa; 6)Jenson Button; 7)Nico Rosberg; 8)Michael Schumacher; 9)Nick Heidfeld; 10)Adrian Sutil; 11)Vitaly Petrov; 12)Paul Di Resta; 13)Rubens Barrichello; 14)Kamui Kobayashi; 15)Pastor Maldonando; 16)Sergio Perez; 17)Sebastien Buemi; 18)Jaime Alguersuari; 19)Heikki Kovalainen; 20)Jarno Trulli; 21)Timo Glock; 22)Vitantonio Liuzzi; 23)Jerome D’Ambrosio; 24)Naraian Karthikeian.

Simone Lo Iacono