Melania, mamma: Non sapeva dei tradimenti. Zio: Perdonò una scappatella

Salvatore Parolisi, accusato di aver ucciso brutalmente la moglie Melania Rea il 18 aprile scorso, non ha parlato davanti agli inquirenti che lo hanno iscritto nel registro degli indagati: dopo diverse occasioni, tra Procura e trasmissioni televisive, in cui il caporalmaggiore del 235° Reggimento Piceno aveva scelto di raccontare la propria versione circa quanto accaduto – a detta sua a Colle San Marco e non a Ripe di Civitella dove il cadavere venne ritrovato il 20 aprile – ieri si è avvalso della facoltà di non rispondere.
L’ipotesi che tuttavia era nell’aria da giorni, nonostante l’indagato avesse dichiarato di avere un’idea su chi possa essere il colpevole del delitto, ha scatenato un vortice di polemiche non solo tra i familiari della vittima ma anche tra chi segue il caso tramite web e tv.

Melania, sapeva dei tradimenti? – A tenere banco è chiaramente i comportamenti tenuti da Salvatore Parolisi sia prima che dopo il delitto. Se dopo l’omicidio, il marito della vittima pare non aver fatto altro che attirare su di sé i maggiori sospetti, a far discutere circa ciò che accadeva prima della morte di Melania sono i tradimenti del caporalmaggiore. Episodi, apparentemente, venuti alla luce soltanto a tragedia avvenuta.
La domanda che molti si fanno è: Parolisi, che dopo l’omicidio è incorso in così tanti errori e incoerenze, seppe davvero mantenere una doppia vita senza che la moglie – da tutti descritta come un tipo sveglio – si fosse accorta di alcunché?
Le opinioni non sono unanimi: se da un lato la madre della vittima dichiara che “se Melania avesse scoperto qualcosa me l’avrebbe detto“, dall’altro Salvatore Rea, lo zio paterno, rispondendo alla sorella di Parolisi che si è detta sicura che la cognata aveva perdonato gli errori del fratello, ha dichiarato: “Perdonato? aveva perdonato una scappatella, ma quella storia (con Ludovica Perrone, ex allieva della caserma Clementi, ndr) è durata due anni“.

Chi copre Salvatore? – Lo zio di Melania ha poi avanzato la possibilità che Parolisi stia cercando in tutti i modi di coprire qualcuno, a costo di vedere la propria posizione giuridica sempre più incrinata: “Salvatore sta coprendo qualcuno: ma perchè ha detto tutte queste bugie…“.

S. O.