Calciomercato Novara: tanti nomi, poche certezze

Calciomercato Novara – La campagna rafforzamenti del neopromosso Novara continua, benché finora siano fioccati a iosa i nomi, ma di trattative concluse non se ne veda ancora l’ombra. Al momento si tratta ad oltranza col Milan il prestito del centrocampista Rodney Strasser,  mentre tra le tante ipotesi fatte nelle ultime settimane un paio potrebbero assumere concretezza nei prossimi giorni. I movimenti principali in sede di mercato della formazione piemontese sono indirizzati in difesa e in attacco. Per quanto concerne il reparto difensivo si lavora a testa bassa per portare alla corte di Attilio Tesser Gaetano Berardi del Brescia e il brasiliano Emilson Cribari del Napoli. Berardi ha passaporto italiano, ma è svizzero di origini, tanto più che ha giocato in pianta stabile nella nazionale under 21 elvetica, ed è stato protagonista (da fuori quota) nella cavalcata della selezione rossocrociata sconfitta proprio ieri sera con il risultato di 2-0 dai pari età della Spagna nella finale del campionato europeo under 21. Benché ventitreenne Berardi può contare su una lunga carriera iniziata a soli 6 anni nelle giovanili del Lugano e poi proseguita con il club svizzero e con il Brescia con cui il difensore gioca dal 2006. Cribari è invece una vecchia conoscenza del nostro campionato che bazzica ininterrottamente dal 1998, giocando con le maglie di Empoli, Udinese, Lazio, Siena e infine Napoli.

Due nomi per l’attacco – In attesa di vedere risolte le questioni Paloschi e Lanzafame e di capire come si risolverà lo status quo su Piovaccari (inseguito anche dalla Sampdoria), il Novara si sta muovendo alla ricerca di strade alternative. Infatti a proposito del reparto avanzato restano vive le piste che portano all’attaccante giapponese del Catania Morimoto e a quello brasiliano del Lecce Jeda. Takayuki Morimoto è il giocatore giapponese più giovane ad aver debuttato nel calcio professionistico (a soli 15 anni, 10 mesi e 6 giorni), nonché il più giovane marcatore nella storia della J. League. Al Catania dal 2006 ha collezionato 81 presenze e 15 reti con gli etnei, ma solo 12 apparizioni e un gol nel campionato appena concluso, chiuso dal duo argentino Maxi LopezBergessio. Jedaias Capucho Neves conosciuto semplicemente come Jeda è dal 2000 in Italia e si è costantemente alternato tra serie B e serie A. Esordio in serie A con il Vicenza, un rapido passaggio al Siena in B, il ritorno a Vicenza e una lunga permanenza tra i cadetti con le maglie di Palermo, Piacenza, Catania, Crotone e Rimini. Nel 2008 il ritorno in A con il Cagliari con cui ha disputato 87 partite, segnando 22 gol in 2 anni. L’ultima stagione a Lecce con quattro reti in 25 presenze.

Marco Valerio