Calciomercato Roma: difficile ricucire con Vucinic. Alvarez sorpassa Lamela

Calciomercato Roma – Difficilmente la prossima stagione Mirko Vucinic indosserà ancora la maglia della Roma. Lo strappo che si è creato con i tifosi giallorossi sembra allontanare l’attaccante montenegrino dalla Capitale. Il direttore sportivo Walter Sabatini, intervenuto ai microfoni della trasmissione “La Signora in Giallorosso” in onda su Tele Radio Stereo, ha svelato i retroscena dell’incontro chiarificatore avuto con la punta: “Io e Mirko ci siamo confrontati con grande serenità. Ho cercato di portarlo a ragionare positivamente. L’affetto dei tifosi è necessario per tutti i calciatori, soprattutto per uno come lui. Sente poca stima e per questo è molto amareggiato. Sono comunque cose che si possono sistemare. E’ chiaro, però, che senza la volontà di Mirko è dura ricucire. Gli ho fatto notare che il disamore dei nostri supporters nasce anche da alcuni suoi atteggiamenti. L’importante è non dimenticarsi che è un campione dotato di tecnica sopraffina e di un’imprevedibilità che solo cinque o sei giocatori in Europa hanno. Anche Rivera delle volte era indisponente. La gente deve andare in sintonia con la psicologia dei giocatori. Ma anche i giocatori devono dare il loro contributo. Se Mirko riuscirà a recuperare la giusta serenità saremo contenti di tenerlo, altrimenti verrà messo sul mercato”.

Lamela no, Alvarez forse – Sabatini ha fatto il punto della situazione anche per quanto riguarda il mercato in entrata. Erik Lamela, gioiellino del River Plate, non sembra essere più una priorità per il club capitolino: “Lamela probabilmente non verrà – ha ammesso il direttore sportivo giallorosso – Ora siamo un po’ in disparte anche se continuiamo a monitorare la situazione. In questo momento il mercato è statico, bisogna aspettare qualche giorno perchè succeda qualcosa di importante”. Più facile arrivare a Ricardo Alvarez, trequartista del Velez, per il quale la Roma aveva già raggiunto un pre-accordo. Sabatini, però, sta lavorando per cercare di abbassare le richieste del club argentino: “15 milioni per Alvarez sono troppi. Il ragazzo è un ’88 ma ha poche partite in prima squadra. Io sono dell’idea che un giocatore debba essere pagato quanto vale”. Sul fantasista ci sono anche altre squadre (Arsenal, Atletico Madrid, Inter, Fiorentina) ma la Roma è in vantaggio e potrebbe chiudere l’operazione entro l’inizio della Coppa America.

Alessandro Suardelli