Prima serata La7, L’Infedele

Ultima puntata del programma di Gad Lerner prima della pausa estiva – Appuntamento stasera alle 21.10 con L’Infedele. Il talk show sull’attualità e la politica del nostro paese chiude i battenti fino al cinque settembre. Nell’ultima puntata del programma si affronteranno i temi caldi della stagione appena trascorsa e si discuterà sul vento del cambiamento che soffia non solo sui paesi dell’Africa del Nord, ma anche nel nostro paese. Il tema di apertura della puntata di stasera sarà l’inchiesta sulla P4 di Luigi Bisignani, per capire come e perché personaggi illustri e insospettabili siano finiti in un’indagine sul governo occulto  o anti-stato del nostro Paese. A discutere del tema sarà una firma eccellente del giornalismo italiano, il direttore di Repubblica Ezio de Mauro. Le telecamere dell’Infedele ci porteranno poi nella Val di Susa per parlare degli Anti-Tav che stanno manifestando in questi giorni, che saranno rappresentati in studio da Marco Revelli.

Il primo semestre del 2011 è stato caratterizzato da un movimento generale contro l’oppressione e la tirannia che ha visto protagonisti i giovani arabi in lotta per la democrazia.  A parlare del vento del cambiamento che soffi sul Mediteranneo saranno la presidente dell’Associazione di amicizia italo-tunisina Ouejdane Mejri, Nicole Briziobello e Azzurra Meringolo, testimoni rispettivamente delle rivolte in Tunisia e in Egitto. E ancora lo scrittore siriano Khaled Khalifa, la libica Maysun Mohamed e altri testimoni diretti del vento che soffia sul Mediterraneo. Si confronteranno con loro il sottosegretario agli Esteri, Alfredo Mantica (Pdl), e il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Davide Boni (Lega). E a discutere, invece, di quello che succede dentro i confini italiani sarà la regista e scrittrice Cristina Comencini, che informerà sul prossimo raduno “Se non ora quando un paese per donne?” a Siena il 9-10 luglio, e Michela Murgia, autrice del saggio “Ave Mary” (Einaudi) sugli stereotipi femminili su cui è fondato il culto della Madonna e un gruppo di cameriere degli alberghi milanesi che commenteranno la vicenda  di Dominique Strauss-Kahn accusato di stupro.

A.P.

.