Calciomercato Napoli: Lavezzi sponsorizza Gago. Criscito attacca De Laurentiis

Calciomercato Napoli- Se le dichiarazioni di Hamisk sono state accolte come un fulmine a ciel sereno, quelle di Ezequiel Lavezzi invece aprono le porte ad un eventuale arrivo a Napoli di un centrocampista interessante con grande esperienza internazionale: Fernando Gago. Durante una trasmissione televisiva argentina, infatti, il Pocho ha dichiarato: “Fernando l’anno prossimo viene a giocare la Champions con noi“.  Goliardata? Ni. Perchè se da un lato tale dichiarazione è stata fatta in un contesto simpatico, dall’altro lato c’è da dire che non corre buon sangue tra Gago e il Real Madrid, con il calciatore argentino che ha giocato poco con Josè Mourinho e che potrebbe decidere di giocare le sue carte in Champions League con la maglia azzurra del Napoli.

Criscito attacca De Laurentiis- Mancavano solo i dettagli per vedere Mimmo Criscito con la maglia del Napoli. I due club avevano raggiunto un’intesa, ma qualcosa è andato storto tra il terzino del Genoa e De Laurentiis. Ai microfoni di Sportitalia, Criscito si è mostrato felice per aver scelto lo Zenit di Spalletti ma non ha risparmiato parole dure per il presidente del club partenopeo: “Come città di San Pietroburgo me ne hanno parlato tutti benissimo, ho la fortuna di avere un allenatore italiano. E’ una esperienza diversa dall’Italia, ma la squadra è forte e ho gli stimoli giusti. Non vedo l’ora di iniziare e mettermi a disposizione del mister. Giocare al Napoli per me sarebbe stato un sogno, il San Paolo è uno dei pochi stadi che mi emoziona davvero. Non mi sono piaciute alcune dichiarazioni del presidente, dicendo che dovevo arrivare per la fede verso questa maglia. La fede si mostra in campo. L’aspetto economico è importante, gli accordi si fanno in due. Sono parole brutte quelle di De Laurentiis, anche se siamo rimasti in buoni rapporti. I miei genitori volevano il mio arrivo al Napoli, è stata una scelta mia di andare via in una grande squadra come lo Zenit. La proposta economica di De Laurentiis era bassa anche rispetto a quello che guadagnavo al Genoa, mi sarebbe piaciuto“.

Antonio Pellegrino