I genitori della Canalis: Clooney sarebbe stato un buon genero

Cesare Canalis– Sulla love-story tra Elisabetta Canalis e George Clooney se ne sono sentite tante, forse troppe, ma non tutte. All’appello mancavano le dichiarazioni dei genitori di Elisabetta, che si sono lasciati andare a qualche commento. Il papà della bella mora ha così risposto alle domande dei giornalisti in merito alla rottura tra la figlia e l’attore holliwoodiano: ” Certo sarebbe stato un buon genero; ma è mia figlia che deve decidere“. Tantissimi i dubbi scaturiti da questa domanda: è stata allora Elisabetta a mettere il punto a questa storia?Perché lo ha fatto? C’è stato un evento scatenante? Ma Cesare non risponde alle domande e tutela la privaci della figlia.

Amore paterno– Per la prima volta, quindi, il radiologo dell’ospedale di Sassari lascia trapelare qualche informazione sulla relazione. Lo fa ai giornalisti di Vanity Fair, che uscirà domani con l’intervista esclusiva. E lo fa con tutta la discrezione che lo contraddistingue, e con tutto l’affetto che solo dalle parole di un padre possono trapelare. Nelle sue dichiarazioni, infatti, si intravede una sorta di dolcezza malinconica, quella di un papà che parla di un evento negativo che colpisce la propria “bambina”: “Non succederà niente di drammatico. Tutto passa. Anche questo dispiacere“.

Dispiacere– Continua poi, sullo stato d’animo della figlia: “Elisabetta è molto dispiaciuta. Ma del resto, chi non lo sarebbe?”. Un pizzico di ironia, quindi, per sdrammatizzare un pò una vicenda che è naturalmente diventata di dominio pubblico ma che, in ogni caso, ha colpito la sensibilità non solo dei due diretti interessati, che hanno chiesto un pò di riservatezza, per quanto possibile, ma anche quella delle persone a loro più vicine. Basti pensare che a Cesare Canalis, nel parlare di George, ancora gli si illuminano gli occhi: “Molto simpatico -dice- divertente. Un bravo ragazzo. Alla mano.

Maria Serena Ranieri