MotoGP, Pedrosa ufficializza il suo ritorno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:37

MotoGP, ritorno ufficiale – Le parole parevano molto più serene dopo il secondo intervento e l’assenza nel Gp d’Olanda era venuta obbligatoria visti i tempi di recupero troppo ridotti, ma ora Daniel Pedrosa si appresta a tornare alle corse rispettando quanto detto una settimana fa. Lo spagnolo infatti aveva indicato la data del Mugello come possibile scenario per rivederlo in pista, evitando però frettolose promesse visto che il desiderio di riacquistare il 100% della forma fisica era molto forte e prima si aspettava il parere dei medici. Ora però l’ok è arrivato e questa domenica la moto numero ventisei tornerà finalmente a correre, chiudendo definitivamente questo triste capitolo e lasciando ai soli fatti i pista l’onore di cronaca.

Promessa mantenuta – “Sono settimane che aspetto di annunciare il mio ritorno in gara e finalmente posso farlo” esordisce lui stesso attraverso il suo blog ufficiale: “Queste settimane sono state difficili, ma sapevo che dovevo recuperare un buon stato di forma prima di rimontare in sella. Come ho detto la scorsa settimana, l’obiettivo era il Mugello ed ho lavorato tanto per riuscirci. Parto per l’Italia desideroso di salire in moto, per valutare il mio stato fisico ed il mio livello di competitività” Dani quindi è riuscito a superare i forti dolori che accusava le settimane scorse e la voglia di indossare ancora una volta casco e tuta hanno fatto il resto. Molti disegnavano una sua crisi di motivazione, ma forse la realtà vede solo un uomo ferito nel corpo, ma mai arreso nello spirito e nella mente.

Ultimo esame – “Per quanto riguarda il recupero, la situazione è migliorata molto dopo il secondo intervento chirurgico. Sembra che abbiamo trovato l’origine dei problemi e i miglioramenti fatti in settimana hanno confermato la cosa. Ora dobbiamo solo vedere come mi sento sulla moto Venerdì sarà il turno dell’esame finale più importante di tutti. La spalla fratturata non è stata ancora sottoposta alla prova del fuoco e, prima di puntare ad un buon risultato in qualifica e gara, bisognerà vedere come il corpo risponderà alle sollecitazione di una MotoGP. Una pausa molto lunga e discussa sta per giungere al termine, la Honda è pronta ad accoglierlo a braccia aperte così come tutti gli appassionati. Gli ingredienti per ritrovare il sorriso vi sono tutti.

Riccardo Cangini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!