Tangenti Enac, arrestato Franco Pronzato: lavorava per il Pd

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:34

Non è tempo per i consiglieri, verrebbe da dire. Dopo le dimissioni di Marco Milanese, consigliere storico del ministro dell’Economia Giulio Tremonti, perché coinvolto nell’inchiesta P4 in cui è accusato di essere stato tra quelli che spifferavano notizie, che sarebbero dovute rimanere riservate, al faccendiere Luigi Bisignani, oggi è stata la volta di Franco Pronzato, già consigliere a cavallo tra anni novanta e duemila del ministro dei Trasporti Pierluigi Bersani e fino a oggi coordinatore del settore aereo del Partito Democratico.
Pronzato è stato arrestato dagli uomini a Genova nell’ambito di un’inchiesta atta a fare luce sulla trasparenza di alcuni appalti vinti da alcune aziende ritenute vicine al Pd e che avrebbero beneficiato dei favori di Vincenzo Morichini, l’ex amministratore delle agenzie di Ina Assitalia.

Voli Elba – Roma – Pronzato, che riveste anche la carica di consigliere d’amministrazione dell’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac), si sarebbe interessato al bando per l’appalto sulla tratta aerea Elba – Roma Urbe.
Secondo i magistrati la gara sarebbe stata truccata per fare in modo che a vincerla fosse la Rotkopf Aviation, piccola compagnia low cost di diritto britannico collegata a Riccardo e Viscardo Paganelli.
Le accuse per gli indagati – Morichini, Pronzato e Paganelli senior – sono di corruzione e turbativa d’asta: per gli inquirenti sarebbero state pagate tangenti per comprare l’appalto.

Reazioni dal Pd – Appena diffusasi la notizia, è prontamente giunto un commento da parte della segreteria del Partito Democratico con cui si è voluto precisare che Franco Pronzato aveva già abbandonato i propri incarichi all’interno del partito non appena saputo di essere indagato. Questo il testo del comunicato: “Rispettosi del lavoro della magistratura e confidando che possa dimostrare la sua estraneità ai fatti, il Partito democratico comunica che Franco Pronzato, coordinatore nazionale dell’area Trasporto aereo, si era già dimesso dall’incarico appena informato dell’apertura delle indagini nei suoi confronti”.

Simone Olivelli

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!