Meredith, periti: I dna trovati su coltello e reggiseno non sono certi

Incredibile colpo di scena al Tribunale di Perugia nel corso del processo di secondo grado per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher. I periti nominati dalla Corte d’Appello hanno depositato la relazione riguardo alle perizie effettuate sui due reperti ritenuti fondamentali dall’accusa: il gancetto del reggiseno indossato dalla vittima e il coltello con cui quest’ultima sarebbe stata assassinata.
Quella che poteva concludersi con una normale prassi giuridica, ha invece dato vita a qualcosa che potrebbe di colpo rimescolare tutte le carte in gioco: secondo gli esperti, sul coltello non sarebbe certa la presenza del dna di Meredith mentre per quanto riguarda il gancetto non si possono escludere contaminazioni.
Questi nuovi risultati vanno a contraddire decisamente quanto stabilito dalle analisi portate avanti dalla Polizia Scientifica che aveva assicurato la presenza del sangue della vittima sul coltello e del dna di Raffaele Sollecito accusato, insieme ad Amanda Knox e Rudy Hermann Guede (quest’ultimo già giudicato colpevole con sentenza definitiva, ndr), di aver ucciso la giovane inglese.

La relazione – Carla Vecchiotti e Stefano Conti, i periti nominati dalla Corte, hanno comunicato che “non sussistono elementi scientificamente probanti la natura ematica della traccia B (lama del coltello)“. I due hanno aggiunto poi che “dai tracciati elettroforetici esibiti si evince che il campione indicato con la lettera B (lama del coltello) era un campione Low Copy Number e, in quanto tale, avrebbero dovuto essere applicate tutte le cautele indicate dalla Comunità Scientifica Internazionale”.
La relazione dei periti prosegue cosi: “Tenuto conto che non è stata seguita alcuna delle raccomandazioni della comunità scientifica internazionale, relativa al trattamento di campioni Low Copy Number non si condividono le conclusioni circa la certa attribuzione del profilo rilevato sulla traccia B alla vittima Kercher Meredith poiché il profilo genetico, così come ottenuto, appare inattendibile in quanto non supportato da procedimenti analitici scientificamente validati”.

S. O.