Danilo Restivo, il giudice: Assassino freddo e calcolatore

Ergastolo a Danilo Restivo. Durissime le parole del giudice che ha emesso la condanna nei confronti di Danilo Restivo, accusato in Italia dell’omicidio di Elisa Claps e in Inghilterra di quello di Heather Barnett. La sentenza è stata altrettanto pesante: ergastolo. Per Micheal Bowes, il 39enne  è un “assassino freddo, scaltro e calcolatore” e quindi, ha detto rivolgendosi direttamente a lui, “non uscirai mai più dal carcere”. La condanna a 30 anni è stata giudicata “inappropriata” perchè in questo caso “non esistono attenuanti”. Inoltre, secondo la Corte, Restivo sarebbe colpevole anche dell’omicidio di Elisa Claps. Le indagini della polizia inglese sono state oltremodo complesse, per stessa ammissione degli inquirenti.  Nel novembre del 2002, i figli di Heather Barnett, che allora avevano 14 e 11 anni,  scoprirono il cadavere della madre nel bagno, colpita a morte probabilmente con un martello.

Giustizia per Elisa. nessuno ci ridara’ mai Elisa e questi 18 anni – ha commentato a margine della sentenza Gildo Claps, fratello della vittima – ma oggi possiamo dire che Elisa puo’ riposare in pace perche’ il suo assassino restera’ tutta la vita in galera. Elisa era sparita il 12 settembre del 1993. L’anno scorso vennero ritrovati i resti umani della ragazza, nel sottotetto della chiesa Santissimia Trinità di Potenza.

Sabato i funerali. La sentenza di ergastolo per Danilo Restivo, ha detto ancora Gildo Claps, “destino ha voluto arrivasse a due giorni dai funerali” della ragazza potentina, che si svolgeranno sabato 2 luglio. Secondo il Comune di Potenza, alla cerimonia potrebbero partecipare tra le 10 e le 15.000 persone. Una folla immensa, che saluterà per l’ultima volta la vittima di una delle storie di cronaca nera più complesse e misteriose degli ultimi 20 anni. Il corteo partirà alle 9,  dal Liceo Classico “Orazio Flacco”, per arrivare in Piazza Don Bosco, dove verrà celebrato il rito funebre.

A.S.