Guai in vista per Pamela Anderson: l’ex la cita in giudizio

Anderson citata in giudizio– Guai in vista per Pamela Anderson che è stata citata in giudizio dal suo ex Laurence Hallier. L’uomo accusa la sexy panterona americana di essere stata la causa del fallimento della propria azienda, la stessa che ha costruito le Torri Panorama di Las Vegas. I due si sono conosciuti nel 2005 e, poco dopo più di un anno dall’inizio della loro relazione, firmano un contratto in base al quale l’attrice si impegna a promuovere la vendita degli appartamenti delle imponenti torri, mentre lui le cederà in cambio proprio una delle abitazioni in questione.

Contratto– Ma come tante storie d’amore, anche quella tra Pamela e l’imprenditore finisce e, si può dire, decisamente non nel migliore dei modi. A sferrare il primo colpo duro è proprio la donna che, una volta ufficializzata la rottura con l’imprenditore, sguinzaglia i suoi avvocati contro di lui. Secondo l’ex bagnina di Baywatch, infatti, Laurence Hallier non avrebbe rispettato gli accordi precedentemente presi, non consegnandole l’ambito appartamento. E allora l’attrice vuole essere risarcita e chiede all’ex compagno una cifra che si aggira intorno al milione di dollari.

Accusa Laurence Hallier- Non se lo fa ripetere due volte Laurence Hallier che, di tutta risposta, rispedisce al mittente tutte le richieste e ,anzi, ci mette il carico da novanta. Secondo i legali dell’uomo, infatti, la consegna dell’appartamento non c’è stata non per una sua inadempienza, ma per quella della Anderson che non avrebbe lavorato da testimonial per la vendita così come concordato. Ma soprattutto, questa mancanza, sarebbe stata la causa della mancata vendita i numerosi appartamenti nelle torri, una peridta colossale per l’imprenditore che, per questo, punta il dito contro l’attrice che gli avrebbe causato una perdita di circa 22,5 milioni di dollari. A questo punto la decisione è rimandata ai giudici.

Maria Serena Ranieri