Jonathan Rhys Meyers ricoverato in ospedale. Si teme l’attore abbia tentato il suicidio

L’attore Jonathan Rhys Meyers, nella giornata di martedì, è stato ricoverato in un ospedale di Londra. Le prime notizie apparse sui mezzi di comunicazione internazionali hanno ipotizzato un tentativo di suicidio.

I paramedici londinesi hanno risposto ad una chiamata di emergenza proveniente dall’appartamento di Rhys Meyers che chiedeva aiuto. L’attore si è rifiutato di essere curato per oltre 30 minuti, obbligando la polizia ad intervenire per portarlo in ospedale, come confermato da Scotland Yard.
Il sito di The Sun ha affermato che l’attore ha ingerito delle pillole, ipotizzando un tentativo di suicidio smentito, tramite il sito di E!News, da una fonte a lui vicina.
L’attore è stato poi dimesso dal Central London Hospital nella mattina di mercoledì ma non sono stati rilasciati commenti o comunicati ufficiali.

The Sun aveva citato nella sua notizia una fonte vicina al protagonista di film come Match Point e August Rush che sosteneva l’ipotesi del tentato suicidio: “E’ molto triste e non fa altro che confermare il sospetto che abbia tentato di togliersi la vita”. Secondo la fonte di E!News, invece, l’attore ha avuto una ricaduta (non specificando se relativa ai suoi problemi di droga o alcol), ma non ha tentato di uccidersi.

Jonathan Rhys Meyers lotta con le sue dipendenze da tempo: dopo aver cercato di disintossicarsi, nel 2007 era stato nuovamente arrestato all’aereoporto di Dublino mentre cercava di imbarcarsi sul volo per Londra completamente ubriaco e si comportava in maniera offensiva nei confronti dei dipendenti dell’aereoporto. Le accuse vennero poi ritirate e venne fatto presente che in quei giorni l’attore irlandese era emotivamente scosso a causa della morte della madre, a cui era molto legato.
Il problema si è ripresentato nuovamente due anni dopo, sempre in un aereoporto, al Charles de Gaulle di Parigi: in quel caso aveva aggredito verbalmente e fisicamente un cameriere. Nel 2010 la United Airlines ha deciso di vietare a Jonathan l’utilizzo in futuro dei propri voli dopo un’ulteriore rissa causata dall’alcol all’aereoporto JFK. Arrivato a Londra l’attore ha scelto di ricoverarsi in una struttura specializzata in dipendenze da alcol.
L’attore 33enne ha continuato in questi anni a lavorare nel mondo del cinema e della televisione: Shelter, From Paris with Love, I Tudors (serie tv che gli ha fatto conquistare diversi premi importanti come l’Irish Film and Television Award nella categoria Miglior Attore Protagonista) e Belle du Seigneur (la cui uscita dovrebbe essere prevista in autunno) sono solo i suoi più recenti progetti.

Beatrice Pagan