Nicole Minetti: Nessun bacio con Ruby e al premier voglio sempre bene

Dopo la breve vacanza a Formentera (dove gli obiettivi dei paparazzi l’hanno colta “strizzata” nel suo bikini rosa), il consigliere della Regione Lombardia, Nicole Minetti, è tornata a Milano per presenziare ai lavori della Giunta. In un’intervista a Il Corriere della Sera, la bella ex igienista dentale, accusata di aver favorito e indotto alla prostituzione alcune ragazze invitate alla villa di Arcore, ha risposto: “E’ tutto falso, aspetto il corso della giustizia”. E interpellata  sul presidente del Consiglio: “Il rapporto con lui – ha spiegato la Minetti – non mi è mai venuto a mancare. E’ una persona a cui voglio bene e a cui tengo tanto”.

Nessun bacio con Ruby – Le indiscrezioni che trapelano dai faldoni dell’inchiesta di Milano sul cosiddetto Rubygate continuano ad accavallarsi, aggiungendo dettagli sempre più “hot” al quadro tracciato dai pm. Tra le ultime novità ci sarebbe anche un bacio saffico che il consigliere della Regione Lombardia, Nicole Minetti, avrebbe scambiato con la giovane marocchina Ruby per “compiacere” il premier durante una delle serate ad Arcore. “Non è vero. Nella maniera più assoluta – è stata la secca risposta della Minetti al giornalista de Il Corriere della Sera – Quello che dice è falso”.

Fiducia nella giustizia – “Sono nata che i bordelli non c’erano – ha continuato l’ex ballerina tv riferendosi alla “colorita” immagine utilizzata dal pm della Procura di Milano per descrivere la presunta “organizzazione” messa su da lei, da Mora e da Fede – Diciamo che non c’è niente di nuovo rispetto ai reati che mi vengono contestati, ai quali, sottolineo, sono assolutamente estranea”. E ancora: “La rabbia non serve a niente in questo momento – ha spiegato la Minetti – So che la giustizia ha i suoi tempi e spero che vorrà chiarire la mia posizione. La pazienza è la virtù dei forti. Aspetto il corso della giustizia”.

Travolta dagli impegni – Invitata poi a volgere lo sguardo indietro per analizzare come il Rubygate ha sconvolto la sua vita: “Sono certamente più forte di prima – ha osservato il consigliere della Regione Lombardia – e sono padrona di me stessa. Faccio la mia vita nella maniera più normale possibile tra Consiglio, commissione e palestra. Perché quello che non ti ammazza, ti fortifica“. Di più: “Sto organizzando il primo convegno dell’associazione ‘Concretamente per l’infanzia’ – ha precisato l’ex igienista dentale – In cantiere ho anche un’altra associazione per la sensibilizzazione alla prevenzione del papilloma virus e ho presentato un progetto di legge al Parlamento per introdurre il riposo per chi fa ore di volontariato notturno, come sulle ambulanze”.

Vittima dei sentimenti – E il suo rapporto con Silvio Berlusconi, considerato da molti irrimediabilmente compromesso dopo le intercettazioni che hanno registrato giudizi impietosi nei confronti del suo “mentore” politico? “Il rapporto con lui – ha spiegato Nicole Minetti – non mi è mai venuto a mancare. Non è che ci vediamo spesso, ma è una persona a cui voglio bene e a cui tengo tanto. Mai avuto rancore nei confronti del premier, certo ci possono essere stati momenti difficili, ma sono passati subito. A volte sono vittima dei miei sentimenti – ha ammesso la bella pidiellina – posso arrabbiarmi facilmente ma mi passa subito”.

Maria Saporito