Alberto di Monaco e Charlene: scambio di anelli e occhiolino

Alberto di Monaco e Charlene, scambio di anelli con occhiolino. Si è finalmente svolto il rito religioso dell’atteso matrimonio tra Sua Altezza Serenissima Alberto di Monaco e l’ex campionessa di nuoto Charlene Wittstock. Alberto e Charlene hanno detto il loro sì nel Cortile d’Onore del Palazzo Grimaldi dinanzi all’arcivescovo di Monaco, monsignor Bernard Barsi. Dopo il raccoglimento che ha preceduto lo scambio degli anelli, un momento più rilassante e complice ha fatto sorridere chi ha assistito alla scena: dopo aver infilato l’anello al dito di Charlene, Alberto le ha fatto l’occhiolino e le ha inviato un bacio…

Lo sposo bacia la sposa. Bacio che Alberto ha potuto poi dare davvero alla sposa sollevandole il velo al segno della pace. Uno dei momenti più emozionanti è stato quello dell’Ave Maria di Shubert intonato dal tenore Andrea Bocelli che ha preceduto l’uscita da palazzo Grimaldi degli sposi, accolti dagli applausi della folla in festa e dai petali di fiori lanciati con emozione.

L’emozione della sposa. Gli sposi si sono recati nella chiesa di Santa Devota, la protettrice di Monaco, dove la sposa, la principessa Charlene, come da tradizione, ha lasciato il suo bouquet e non è riuscita a contenere l’emozione che si è rivelata attraverso le lacrime di commozione. All’uscita della chiesa la principessa è stata accolta con un “Hurrà” al suono delle cornamuse, per ricordare le origini bretoni del sovrano.

Gli ospiti. Gli ospiti a palazzo Grimaldi per le nozze di Alberto e Charlene sono circa 3500 e a rappresentare l’Italia c’è il ministro della Giustizia Angelino Alfano. Tra gli ospiti che hanno sfilato sul red carpet Emanuele Filiberto con la moglie Clotilde, i principi Carlo e Camilla, il presidente francese Nicolas Sarkozy senza Carla, Jean Todt con la compagna Michelle Yeoh e la modella Naomi Campbell.

Caterina Cariello