Charlene, la sposa triste: la maledizione dei Grimaldi e i tradimenti di Alberto

La sposa triste. Charlene è diventata principessa dopo il suo sì al principe Alberto di Monaco e la sua poteva essere la favola divenuta realtà. Ma la sposa appare triste, bellissima ma dallo sguardo mesto e rassegnato… Come di chi si presta ad un sacrificio che se fosse stato per amore avrebbe avuto più consensi… Ci si è chiesti il perché di quegli occhi tristi, di quel sorriso forzato, di quelle lacrime che le hanno rigato il volto che Charlene ha tenuto coperto per tutta la cerimonia con il velo nuziale. Le risposte sembrano tutte riportare a quel che di lei si è detto prima del giorno delle nozze, della sua fuga da Alberto per tornarsene in Sudafrica… Charlene sarebbe venuta a conoscenza del tradimento del suo futuro sposo, una relazione con una donna italiana dalla quale avrebbe avuto un bambino, 18 mesi fa… L’ennesima relazione amorosa del focoso Alberto che di figli riconosciuti ne ha già due… ma che da Charlene dovrebbe avere quello legittimato a diventare erede al trono…

La maledizione dei Grimaldi. Le lacrime di Charlene, la sua fuga prima del matrimonio…, tutto fa pensare che nemmeno lei si salverà dalla maledizione dei Grimaldi… La leggenda vuole che tutte le principesse di Monaco siano destinate all’infelicità e alla sofferenza a meno che non abbandonino la rocca… In effetti il destino ha tramato contro di lei e il suo principe consorte poiché nulla di ciò che avrebbero voluto fare si è concretizzato visto che non è stato semplice decidere nemmeno sulla location dei festeggiamenti, come è stato sottolineato anche a Bikini, in onda ieri sera su Canale Cinque, che ha trattato ampiamente, e con il consueto insolito taglio, del matrimonio di Alberto e Charlene.

Tradimento. Ma la maledizione dei Grimaldi per Charlene sembra chiamarsi “tradimento” e si realizzerà completamente se dal test del Dna al quale dovrebbe sottoporsi Alberto per verificare la sua paternità, risulterà che quel piccolo di 18 mesi è davvero suo figlio…

Caterina Cariello