Coppa America: le big steccano all’inizio. Tutto ok per Colombia e Cile

Coppa America. Si è conclusa solo alcune ore fa la prima giornata della 43^ Coppa America, che si sta svolgendo in Argentina. Chi si aspettava tanto spettacolo e gol a grappoli è rimasto deluso: nei sei incontri giocati sino ad ora sono stati segnati solamente 8 gol, con una media di 1,3 reti a partita. Inoltre le storiche big del calcio sudamericano come Argentina, Brasile ed Uruguay hanno steccato nella prima gara giocata, deludendo i tanti tifosi che sono andati a seguirle allo stadio. Colombia e Cile sono state invece le uniche nazionali ad aver rispettato i pronostici di questa prima giornata, andando a vincere contro Costa Rica e Messico.

Solo tre pari per le big – L’Argentina, il Brasile e l’Uruguay hanno conquistato un punto ciascuno, dopo aver giocato la prima gara. I padroni di casa hanno sudato contro una Bolivia ben organizzata: solo una prodezza di Aguero ha permesso agli argentini di rispondere al gol di Edivaldo, e di non incappare in una bruttissima figura nella partita d’esordio di La Plata. Il Brasile di Menezes ha pareggiato per 0 a 0 contro il Venezuela, dimostrando di dover ancora far maturare i suoi giovani gioielli NeymarGanzo. L’Uruguay di Cavani ha sbattuto invece contro il Perù di Vargas, impattando per 1 a 1 (in gol Guerrero e Suarez).

Buon esordio per i Cafeteros e la Roja – Le uniche note positive di questa 43^ Coppa America sono arrivate dalla Colombia e dal Cile. Gli Italo-Cafeteros di Dario Gomez hanno sconfitto per 1 a 0 il Costa Rica (gol di Ramos), e guidano per adesso il gruppo A (Argentina). La Roja di Sanchez ha vinto invece in rimonta contro il Messico (2-1, al gol di Araujo hanno risposto Paredes e Vidal), ed è momentaneamente in testa al girone C (Uruguay). L’ultimo risultato da analizzare è lo 0 a 0 tra Paraguay ed Ecuador, arrivato dalla gara giocata domenica a Santa Fè, che lascia clamorosamente immacolato il gruppo B (Brasile).

Simone Lo Iacono