Tamarreide: Angelica Alba e i transessuali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:21

Rivelazioni scottanti sulle pagine di ‘Top’. Angelica Alba, la tamarra cacciata dal gruppo per aver lanciato un bicchiere nella seconda puntata di ‘Tamarreide’, la docu-soap condotta da Fiammetta Cicogna, ha rilasciato particolarissime dichiarazioni durante una intervista per la rivista ‘Top’.  Dalla bocca di Angela sono uscite parole destinate a suscitare molto clamore e i suoi detrattori sono già pronti ad affermare che la ragazza abbia ben studiato il modo di destare particolari interessi sul suo personaggio e di rimanere quindi nella memoria dei telespettatori il più a lungo possibile.

Un percorso di trasformazione. L’ex corteggiatrice di ‘Uomini e donne’ ha dichiarato, infatti, di aver subito un lungo percorso di trasformazione e di essersi sentita una trans. Nell’intervista sul giornale si legge subito che Angelica parla di una infanzia difficile e delle prime difficoltà di accettarsi come donna. Quello che era un piccolo maschiaccio che amava vestirsi con vestiti comodi e larghi e preferiva tagliarsi i capelli corti, pian, piano, ha subito un processo evolutivo sia fisico che psicologico. La stessa Angelica dice: ‘da piccola ero un maschiaccio, poi mi sono resa conto di quanto fosse bello essere donna’ e così, prosegue: ‘a un tratto ho iniziato a vedermi come donna, ma il mio percorso è stato quasi una trasformazione’. Proprio durante questa fase di cambiamento Angelica sottolinea il fatto di essersi sentita come un transessuale: ‘nata donna, ma ero un maschiaccio, talvolta mi sento come loro, ma non nel senso sessuale’. Così, continuando a spiegare la sua infanzia e a parlare della sua trasformazione dice anche: ‘il mio punto di riferimento erano i trans’. Angelica difende tutta la categoria, ma come si sposano queste sue dichiarazioni con le accuse di omofobia nel confronti del programma? La puntata incriminata la vedeva ancora protagonista, come mai non ha detto nulla prima?

Omofobia. La Alba ci tiene a fare una distinzione, che, secondo lei, spiega meglio la vicenda. Le accuse di omofobia nei confronti del programma hanno fatto di tutta l’erba un fascio ed invece bisognerebbe ben distinguere le varie parti. Angelica dice infatti: ‘non è il programma a divulgare contenuti omofobi: sono state omofobe le frasi di alcuni soggetti’ e poi aggiunge ‘spero che queste persone abbiano preso coscienza della gravità di quello che hanno detto’ In conclusione, poi, afferma: ‘mi rivedo nei gay: sono sensibili, ma allo stesso tempo forti e mi ispirano tanta allegria: la maggior parte dei miei amici, infatti, è gay.’

Alessandra Solmi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!