Dalla carta all’iPad, la rivoluzione digitale di Topolino

Ha quasi ottant’anni, ma Topolino dimostra l’entusiasmo di un adolescente pronto a lanciarsi in nuove, esilaranti avventure. Il fumetto, nato il 31 dicembre 1932 dalla celebre penna di Walt Disney, diventa, infatti, digitale, approdando per la prima volta nei tablet, con il lancio dell’edizione per l’iPad.

Tradizione ed innovazione – Il nuovo progetto editoriale dello storico settimanale sintonizzerà il magazine con il nuovo sito, www.topolino.it, favorendo l’interazione con le “generazioni digitali”. Un processo creativo che ha visto il rinnovamento grafico e contenutistico della rivista, per affrontare puntualmente le nuove sfide dettate dalle pubblicazioni digitali ed allargare l’esperienza della fruizione dal cartaceo alla dimensione virtuale. Tradizione e innovazione a braccetto, dunque, associando ai classici contenuti che, da sempre, conquistano milioni di lettori il formato digitale. In questo modo, le storie a fumetti rese uniche dal talento artistico di disegnatori e sceneggiatori preserveranno la loro inconfondibile identità, pur se “sfogliate” sullo schermo di un’applicazione elettronica.
«Il pubblico del settimanale a fumetti di casa Disney e’ quello definito dei “Nativi Digitali”, i ragazzi che hanno imparato a leggere davanti a uno schermo; quelli che, anziché voltare pagina, cliccano; quelli che leggono ma anzitutto navigano», ha commentato Valentina De Poli, direttore di Topolino, nel corso della conferenza stampa della Walt Disney Italia.

Interattività – Filmati sulla realizzazione delle storie, approfondimenti sugli argomenti delle rubriche, giochi on line e tanti, interessanti contenuti speciali, saranno fruibili collegandosi al sito Topolino Magazine. La grafica più essenziale e immediata della precedente versione è stata arricchita con elementi infografici nelle rubriche, schemi esplicativi su personaggi ed ambientazioni, versioni cartacee dei bottoni cliccabili, avvicinando il layout delle pagine a quello dei siti web. Anche il portale ufficiale è stato ripensato per offrire un maggior coinvolgimento ai lettori che, attraverso la creazione di un proprio avatar, potranno comunicare con la redazione e partecipare a giochi on line o concorsi con in palio, tra le altre cose, la possibilità di apparire all’interno di una storia con le sembianze del proprio alter ego virtuale.

Valentina De Simone