Calciomercato Lecce: piacciono Legrottaglie, Strasser e Munari

Calciomercato Lecce – Grandi movimenti in casa salentina. Dopo 17 anni di era Semeraro cambia infatti la proprietà della società pugliese: il nuovo presidente giallorosso sarà Isabella Liguori. “Questa società ha tutto per raggiungere gli obiettivi che si propone – ha detto l’amministratore delegato leccese CipolliniL’autogestione non deve esser un limite per i traguardi che ci proponiamo di raggiungere”. Vale a dire una salvezza tranquilla. Ma per raggiungerla serviranno rinforzi. Tra i papabili figura il nome di Nicola Legrottaglie, svincolato dal Milan. L’ex difensore di Juventus e Chievo non ha chiuso la porta: “Sono pronto a valutare qualsiasi offerta, e il Lecce sarebbe una soluzione gradita. Si tratta di un club che negli ultimi anni ha ottenuto dei risultati importanti, mantenendosi sempre tra A e B. In Italia o all’estero per me non cambierebbe molto, sono pronto ad affrontare qualsiasi esperienza. L’importante è che ci sia un progetto di base valido, a quel punto si potrebbe discutere tranquillamente di tutto”, le parole rilasciate a La Gazzetta del Mezzogiorno. Ad ogni modo il Lecce dovrà guardarsi dalla concorrenza di Novara e QPR.

Si lavora per Strasser e per il ritorno di Munari – Sempre via Milan potrebbe arrivare un altro rinforzo. “Strasser ci piace, è un calciatore di prospettiva. Ci muoveremo nei prossimi giorni”. Il direttore sportivo del Lecce Carlo Osti ha commentato con queste parole l’interessamento per il centrocampista Rodney Strasser. Il calciatore, classe ’90, nell’ultima stagione ha collezionato cinque presenze e una rete con la maglia rossonera; molti club hanno mostrato interesse per il centrocampista, tra cui Torino e Novara, ma sembra che la trattativa col Lecce sia già ben avviata. Intanto si lavora per il ritorno di Gianni Munari dopo aver perso il calciatore alle buste con il Palermo. Il diretto interessato si è candidato al ritorno: “La speranza è l’ultima a morire  e non mi rassegno a dovermi sfilare la maglia giallorossa. Ho subìto una grossa delusione per l’esito delle buste, anche se mi sono rimesso alle decisioni del Palermo, che cinque anni fa investì su di me acquistandomi dal Verona. Se non dovessi rientrare nei progetti del club di Zamparini, valuterò ogni proposta. Non me la sono sentita di andare al Chievo, in testa ho solo il Lecce”.

Marco Valerio