F1, Newey furioso: “Il cambio di regole ci penalizza troppo”

F1, parla Newey  – Solo la pista potrà far luce pienamente su questo aspetto, ma certamente sentire nelle parole del geniale Newey toni tesi e preoccupati fa il suo effetto. Alla vigilia del delicato appuntamento di Silverstone, il capo ingegnere della Red Bull si lascia andare ad una dichiarazione tanto importante quanto vera riguardo l’ormai noto divieto FIA degli scarichi a gas caldi perenni: “E’ facile quando accadono queste cose cadere nella tentazione di vedere delle cospirazioni. Io non lo so e non voglio commentare, ma so che la nostra macchina è stata pensata intorno a questo sistema e quindi probabilmente soffrirà di più, anche se è molto difficile fare dei pronostici”

Critiche alla Ferrari – Finchè le vetture non scenderanno in pista non si potrà sapere con certezza quali saranno le nuove forze in campo, certamente però sulla carta la squadra austriaca parte molto più svantaggiata rispetto ai suoi diretti avversari. Ma se la Mclaren è rimasta sino ad ora impassibile e neutra, dietro il no comment della Ferrari si cela un sorriso che ad Adrian non va proprio giù: “La mia lettura è che probabilmente, poichè a Maranello non riescono a far funzionare gli scarichi così bene, saranno abbastanza contenti di veder cambiare questo regolamento” Un vero e proprio regalo che la Federazione ha voluto fare sia alla scuderia italiana che a tutti i tifosi, cercando di aprire un mondiale praticamente già assegnato.

Sorrisi e speranze – Ed è proprio per questo motivo che Nigel Mansell, per la seconda volta commissario FIA della trasferta inglese, vede tutto questo in maniera positiva: “Sarà molto intrigante vedere chi sarà piu’ penalizzato, e chi guadagnerà invece terreno“. Un punto interrogativo nuovo che non può non destare curiosità in tutti gli appassionati. Chi invece vuole ancora vedere il bicchiere mezzo pieno è il team manager Christian Horner, sorridente e pienamente convinto del potenziale dei suoi uomini: “Abbiamo fiducia nelle nostre soluzioni e spero quindi che non cambi nulla, nonostante la nostra vettura sia stata disegnata per essere piu’ efficiente con il diffusore soffiato“. La stagione 2011 è davvero ad un bivio. Ancoro poco e tutto sarà più chiaro.

Riccardo Cangini