Lodi, sfuggono al posto di blocco ma vengono travolti da tir: quattro morti

Tragedia ieri sera a Lodi, dove un’automobile è andata a schiantarsi frontalmente contro un tir dopo aver invaso la corsia opposta nel tentativo di effettuare un sorpasso troppo rischioso.
Tutti morti i passeggeri: si tratta di quattro uomini di età comprese tra i 31 e i 56 anni, leggermente feriti, invece, i due uomini a bordo del tir che trasportava yogurt.
L’auto, un’Audi A6, è stata trascinata per una cinquantina di metri finendo per rimanere incastrata sotto la motrice del grosso mezzo.
L’incidente ha causato il blocco del traffico sulla via Emilia  per diverse ore, al punto che la viabilità è ripresa soltanto dopo la mezzanotte.

Posto di blocco – A portare il conducente dell’A6 a tentare quel sorpasso fatale è stata la volontà di sfuggire a un posto di blocco: l’uomo, infatti, nonostante fosse stato invitato ad accostarsi sul ciglio della strada da una pattuglia di vigili, ha scelto di accelerare per sfuggire ai controlli. Infrazione che, però, gli è costata la vita pochi secondi dopo.
Adesso starà alle analisi tossicologiche dire se la fuga sia stata causata dalla consapevolezza da parte del conducente di essere in uno stato psico-fisico alterato a causa dell’assunzione di sostanze stupefacenti o dell’abuso di alcol.
I suddetti controlli verranno disposti, come da prassi, anche sul conducente del tir, un lituano di 31 anni.

S. O.