Tatuaggi: in 5 anni raddoppiate le reazioni allergiche

Tatuaggio mania. Una farfalla, le iniziali del proprio compagno o un tribale. Piccolo, grande, nascosto o in bella vista. E’ tatuaggio mania. Con la bella stagione e il caldo di luglio ci si scopre e i tatuaggi sono in bella vista. Se però ancora non avete un tatuaggio e volete un ricordo indelebile sulla vostra pelle, aspettate la fine dell’estate perché è il momento peggiore per farsi un tatuaggio. Il calore e i raggi solari, infatti, sono nemici della cicatrizzazione, e quindi è preferibile aspettare l’autunno.

Attenzione alle reazioni allergiche. L’allarme proviene dai ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e dell’Istituto Dermatologico San Gallicano di Roma a seguito di una ricerca sui pigmenti e sulle sostanze usate dai tatuatori. Negli ultimi 5 anni in Italia sono raddoppiate le allergie cutanee da tatuaggi sia temporanei che permanenti. Dermatiti, eczemi e pelle desquamata sono gli effetti collaterali sgradevoli che derivano da una reazione allergica della pelle ad alcuni metalli usati per creare i colori. “Tutti i produttori commercializzano inchiostri contenenti concentrazioni mediane molto elevate di cromo e di nichel – spiegano i ricercatori – mentre il cobalto è presente in concentrazioni più basse”. I primi due metalli sono usati per creare il blu e il rosso, mentre attraverso il cobalto otteniamo il verde.

Tatuaggi temporanei a rischio. Anche i tatuaggi temporanei a base di henné che vengono effettuati sulle spiagge da mani inesperte creano molti problemi: “E’ la parafenilediamina, colorante usato anche nelle tinture per capelli. Questa sostanza rende l’inchiostro più scuro e allunga la persistenza sulla pelle”. State attenti, dunque. Se nel vostro futuro c’è un tatuaggio, aspettate l’autunno, cercate nella vostra zona un professionista e se siete vittime di una forma allergica correte dal vostro medico che saprà come curarvi. Molte volte, però, le pomate non bastano e bisogna ricorrere al laser. Con piccoli accorgimenti potrete mostrare il vostro tatuaggio con orgoglio.

Daniela Ciranni