Italo Bocchino si separa dalla moglie Gabriella

Italo Bocchino separazione – Una separazione consensuale quella tra Italo Bocchino, deputato di Fli e la moglie Gabriella Buontempo che proprio in questi giorni hanno depositato presso il Tribunale di Roma il ricorso che pone fine al loro matrimonio. Dopo l’intervista di lei su Vanity Fair di Marzo che rivelava di essere a conoscenza della relazione tra il marito e Mara Carfagna, evidentemente la cosa è sfuggita tra le mani alla coppia e nonostante la Ministra alle Pari Opportunità sia convolata a nozze con l’imprenditore Marco Mezzaroma, nessun lieto fine per Italo Bocchino che evidentemente ha pagato lo scotto della relazione extraconiugale con l’ex showgirl e attuale Ministro del Governo Berlusconi. I coniugi Bocchino hanno diffuso un comunicato sulla loro separazione che invita a preservare la loro privacy anche nel rispetto delle figlie infatti dall’ufficio stampa dell’onorevole si legge che i due “hanno affrontato la dolorosa decisione in piena concordia e con rispetto reciproco, auspicando privacy a tutela delle figlie minori”.

Una privacy che era letteralmente scoppiata dopo che la signora Bocchino su Vanity Fair non aveva nascosto di sapere tutto sulla relazione del marito infatti aveva raccontato al giornale: “Roberto D’Agostino mi ha detto: ‘Sai che gira voce di foto di tuo marito con la Carfagna, foto un po’ intime?’. Io gli ho risposto: ‘Se ci sono, pubblicale. Tanto non è che non lo so che lui ha questa relazione'” confessando come aveva scoperto il tutto: “Purtroppo lui non l’ha gestita bene, perché questa storia la sapeva tutto il Parlamento e a un certo punto è arrivata anche al mio orecchio. Ho dovuto reagire: non mi va di passare per la scema del villaggio”. E nonostante le scuse pubbliche a Che tempo che fa evidentemente Italo Bocchino non è riuscito a ricucire il rapporto con la consorte che proprio nell’intervista a Vanity Fair aveva già messo in evidenza una distanza che stava sempre più prendendo piede tra lei e il marito. Alla domanda del giornalista se lo avesse perdonato aveva infatti risposto che “Quello che succede all’interno di un matrimonio lo sanno solo marito e moglie” ed evidentemente questa separazione nasce proprio dall’irrimediabile fine di una complicità ormai mancata.

Giorgio Piccitto