Pinocchio in digitale: centotrent’anni e non sentirli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:09

L’Italia compierà pure centocinquant’anni, ma Pinocchio, che è uno dei prodotti più caratteristici del Bel Paese, ne compie ben centotrenta. Per un compleanno così importante il celebre burattino si è meritato un regalo come si deve: le sue avventure ora sono disponibili anche in digitale. Ci sarà di certo chi storcerà il naso in nome di quel tradizionalismo che si spende troppo nell’encomio del cartaceo e che, perciò, sminuisce i contenuti delle opere. La digitalizzazione de “Le avventure di Pinocchio. Storia di un burattino” di Carlo Collodi è un evento importante.

Pinocchio in digitale – Più passano gli anni e più l’ingenuo e curioso Pinocchio viene liberato da quei fili che gli sono sempre andati stretti. Finalmente il bambino di legno è stato collocato in una dimensione in cui si privilegia il contenuto, in cui i bei classici non sono materiale d’antiquariato, bensì cultura di base. Ieri si compiva il centotrentesimo anniversario della prima pubblicazione della celebre opera sul “Giornale per i bambini”. Per celebrare tale ricorrenza è nata una biblioteca digitale presso il Museo di Pinocchio a Collodi, Pistoia. Cento libri sono ora consultabili senza che si abbia paura di rovinarne le pagine antiche con le proprie dita prepotenti.

Servizio sul web – È probabile che presto la piccola biblioteca digitale di Collodi venga messa a disposizione del web; si sta, infatti, studiando un metodo per mettere in pratica tale proposito. Si tratterebbe, effettivamente, di un encomiabile tentativo di diffusione culturale, esattamente in linea col pensiero di tutti coloro che credono che la cultura dovrebbe essere accessibile, libera e aperta a tutti. Le mamme del Bel Paese potrebbero, per ora, organizzare una gita fuoriporta a Pistoia per far “giocare” i propri bimbi con le avventure del celebre burattino. Pinocchio è un pezzo di storia d’Italia: la sua digitalizzazione non può che rendere felice chi ama davvero tale opera.

Martina Cesaretti

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!