Calciomercato Bologna: Heinze per la difesa, si stringe per Caracciolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:46

Calciomercato Bologna – È iniziata la caccia a nuovi rinforzi in difesa. La cessione di Miguel Angel Britos al Napoli ha infatti aperto una voragine nella retroguardia felsinea. Il sogno nel cassetto del consulente tecnico rossoblù Salvatore Bagni ha il nome di Gabriel Heinze, 33 anni, difensore argentino attualmente svincolato dopo aver rescisso il contratto con il Marsiglia. Giocatore di grande esperienza, possiede il passaporto comunitario poiché nato da madre italiana e padre tedesco. L’unico ostacolo alla sua acquisizione è rappresentato dal suo elevato ingaggio. In Francia percepiva quasi 4 milioni di euro, tuttavia per il Bologna è impossibile offrire quella cifra: se vuole arrivare in Italia, Heinze sarà quindi costretto a spalmare il suo ingaggio, arrivando a percepire al massimo un milione di euro a stagione. Una trattativa difficile su cui però non è detta l’ultima parola.

Interessamento per Rossini – Qualora non dovesse andare in porto l’operazione Heinze, il Bologna ha comunque già individuato alcuni giocatori su cui poter puntare. Primo tra tutti, c’è Jonathan Rossini, 22 anni, difensore centrale svizzero, la cui proprietà è in compartecipazione tra Sampdoria e Udinese. Cresciuto nelle giovanili del Bellinzona, nel 2005 è stato acquistato dai blucerchiati che tuttavia l’hanno poi girato in prestito a varie squadre di Serie B e C1 per fare esperienza. Protagonista di una grande stagione nello scorso campionato cadetto con la maglia del Sassuolo, sarebbe disponibile al grande salto nella massima serie. Il Bologna è pronto a puntare su di lui ed avrebbe già intavolato una trattativa, tuttavia sulle sue tracce ci sarebbe anche il Parma.

Stretta per Caracciolo e Diamanti – Dopo giorni di trattative serrate, è giunto il momento per il Bologna di finalizzare due importanti operazioni in entrata. Andrea Caracciolo e Alessandro Diamanti sono infatti a un passo dal vestire rossoblù. Il primo arriverà in Emilia a titolo definitivo, mentre il secondo sarà acquistato in comproprietà. Per concludere questo affare, il Bologna verserà in totale nelle casse del Brescia sei milioni di euro. Una cifra modesta, dovuta soprattutto alla retrocessione delle Rondinelle in Serie B. Con questi due acquisti, uniti a quelli di Gillet, Pulzetti e Vantaggiato, la squadra felsinea per il prossimo anno dovrebbe essere quasi ultimata. Bisoli potrà quindi dirsi contento del lavoro della dirigenza e attendere pazientemente gli ultimi colpi in difesa.

Emanuele Ballacci

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!