Calciomercato Napoli: ufficiale l’acquisto di Santana. Lavezzi in partenza?

Calciomercato Napoli – Il Napoli non si ferma più. Dopo Inler e Britos, è arrivata l’ufficialità anche per Mario Alberto Santana. L’esterno argentino non ha mai nascosto la sua preferenza per i colori azzurri, ma la trattativa si è arenata più volte, tanto da spingere il giocatore a valutare anche altre ipotesi. De Laurentiis aveva chiesto ai dirigenti di cedere Sosa prima di tentare l’assalto decisivo al centrocampista ex Fiorentina, ma l’inserimento del Cesena ha costretto il club partenopeo ad accelerare i tempi. Nel pomeriggio è stato raggiunto l’accordo: Santana ha firmato un contratto triennale e sarà a disposizione di Mazzarri già per il ritiro di Dimaro.

Lavezzi potrebbe partire – Crescono invece i dubbi sulla permanenza di Ezequiel Lavezzi. Durante la presentazione di Miguel Angel Britos, il presidente De Laurentiis non ha nascosto che, qualora dovesse presentarsi una società disposta a pagare la clausola rescissoria di 32 milioni, l’attaccante argentino potrebbe lasciare Napoli: “Con Lavezzi sapete che abbiamo avuto un passato segnato da una contrapposizione e da un chiarimento successivo. Lui è così, prendere o lasciare, con pregi e difetti. E’ un sudamericano estremamente generoso e molto spesso segue l’istinto di questa generosità che lo porta a sbagliare. Sentendo il boato del San Paolo a volte commette degli errori: se fosse più freddo sarebbe una seconda punta da 13-14 gol a campionato, mentre ora si è assestato intorno ai 7-8 gol, con tantissimi assist che fanno andare in rete gli altri. La clausola? Lui non può essere svenduto, è bene che se deve fare un balzo in avanti lo faccia veramente. Non perchè altri club siano più importanti del Napoli, ma perchè lui magari potrebbe sentire l’esigenza di cambiare aria per trovare nuovi stimoli. Se lo vogliono, però, devono pagarcelo per quello che vale, altrimenti anche lui vedrebbe deprezzato il suo valore. Lavezzi è uno che piace ai napoletani, e io lavoro per i napoletani. Ma è chiaro che, se arriva qualcuno che paga la clausola rescissoria, dobbiamo valutare la proposta”.

Alessandro Suardelli