MotoGP, pronta la sfida mondiale tra Lorenzo e Stoner

MotoGP, giochi riaperti – Il motomondiale si è inaspettatamente  riaperto dopo la gara del Mugello. Questo 2011 doveva essere un dominio dell’inarrestabile Stoner assieme ad una Honda tornata nuovamente la migliore moto del lotto. Ed Invece, sorprendendo tutti compreso sé stesso, Jorge Lorenzo è riuscito a conquistare una seconda vittoria stagionale importantissima sia per il morale che per la classifica iridata. La Yamaha M1 (con telaio 2010) ha ubbidito ciecamente agli ordini impostagli dal campione del mondo carica, mettendosi dietro tutti i piloti dell’ala a suon di giri veloci e decisi sorpassi. Ovvio quindi vedere il prossimo appuntamento in Germania sotto una nuova luce e speranza.

Lorenzo punta in alto –Mi sento molto bene dopo la vittoria al Mugello” Ammette lo stesso Lorenzo: ” Una vittoria sorprendente di cui avevamo bisogno per aumentare la nostra fiducia. Ci ha dato più motivazione in vista delle prossime gare, soprattutto per le prossime due che si correranno di seguito” Ben 50 punti saranno contesi nell’arco di due settimane, un impegno tanto importante quanto duro per mente e fisico: “Il Sachsenring è un tracciato unico e pur correndoci dal 2002 non sono mai riuscito a vincere! Mi piacerebbe riuscirci davanti ai miei fans tedeschi, è una sfida interessante. Io e la squadra siamo pronti a ridurre il gap, il nostro obiettivo è il podio, ma cercheremo di lottare per la vittoria” Nessun timore di lanciare la sfida, anche se l’australiano parte già da favorito.

Momento importante – Per Stoner tornare sul gradino più alto del podio sarebbe il miglior metodo per cancellare il terzo posto in Italia, allontanando da subito la minaccia e pressione di Jorge: “Sono contento di andare al Sachsenring, un circuito dove ho sempre ottenuto dei buoni risultati. La pista è molto stretta e tecnica e richiede uno stile di guida diverso ed una messa a punto differente rispetto al Mugello. Occorre lavorare molto per trovare un corretto set up ed avere un buon passo gara. Mi piace molto questo gran premio, l’atmosfera è incredibile e la campagna che circonda il circuito è molto bella. Siamo sempre stati veloci e penso che anche quest’anno potremo essere competitivi” Le possibilità che il duello tra i due si riproponga anche domenica sono molto alte, dando sicuramente più fascino ad una categoria sempre più bisognosa di adrenalina e vere emozioni. Gli appassionati ringrazino.

Riccardo Cangini