Milano Take That: lo show di Robbie & C (foto)

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:34

Take That, Milano, Foto. Tappa italiana per il tour dei record, con 1,34 milioni di biglietti venduti in meno di 24 ore. Lo stadio Meazza meneghino attende l’arrivo di Robbie Williams nuovamente al fianco di Gary Barlow, Mark Owen, Jason Orange e Howard Donald. E’ un pubblico prettamente femminile e, a colpo d’occhio, gli uomini presenti sembrano essere per lo più fidanzati e mariti giunti per accompagnare le proprie consorti.

Il concerto. E’ un grandissimo show, imponente la scenografia, dal palco parte una passerella che porta ad un altro piccolo palco, effetti speciali, fuochi d’artificio e chi più ne ha più ne metta.
L’inizio del concerto è senza Robbie e questo è un primo e inequivocabile segnale che sarà proprio lui il vero protagonista della serata. Le prime canzoni sono quindi per Barlow, Owen, Orange e Donald. Williams arriva più tardi, sulle note di «Let Me Entertain You». Alcuni brani con i compagni ritrovati e poi la scena diventa tutta sua. Scherza con il pubblico, rievoca i Mondiali di calcio del 2006, si fa mandare a quel paese dal pubblico nel divertimento generale. Canta anche «Angels», la folla è visibilmente rapita, è Robbie il vero protagonista.

«Flood». Sulle note di «Flood» i cinque tornano insieme sul palco per il momento più alto dello show; ballerini appesi sullo sfondo si esibiscono in spettacolari acrobazie, tra cascate d’acqua. I Take That cantano dalla parte superiore dell’immensa struttura che compone la scenografia e ad un certo punto vengono calati verso il basso con Robbie appesso a testa in giù.
Lo show continua tra vecchi successi e nuove canzoni. Un giusto mix che funziona, un giusto mix per restare vivi, per guardare oltre, verso il futuro.

Cliccando in basso a destra è possibile accedere ad un’esclusiva photogallery del concerto

Pier Luigi Balzarini

Fotografie di Pier Luigi Balzarini, in esclusiva per Newnotizie