Franco Battiato contro il Bunga Bunga e con Marco Travaglio

Battiato, Bunga Bunga – Ieri Franco Battiato si è esibito nella Capitale, presso l’Ippodromo di Capannelle, inaugurando così il proprio nuovo tour: “Up Patriots To Arms!”. Il particolarissimo cantautore girerà l’Italia con la propria musica, che a volte prende delle nette posizioni politiche. Proprio ieri il grande Battiato si è schierato con un brano contro le faccende relative al “Bunga Bunga”, che a ben vedere avrebbero poco a che fare con la sfera politica se non coinvolgessero il Primo Ministro di questo Paese.

Per Marco Travaglio – I più ironici avranno dubbi circa il fatto che sia stato possibile comprendere il significato di un brano di Franco Battiato, celebre per l’ermeticità dei propri testi. Per quanto all’interno del patrimonio che è situato alle spalle del celebre artista siciliano si trovino perle come “Radio Varsavia”, che oltre ad essere un brano meraviglioso è anche accessibile e di facile comprensione, bisogna annoverare fra i cavalli di battaglia di Franco Battiato anche canzoni come “Centro di Gravità Permanente”, per quanto riguarda la quale sarebbe quasi legittimo pensare che il buon Franco abbia estratto dal vocabolario delle parole a caso. C’è da dire, però, che quando Battiato ha voglia di farsi capire lo fa e anche bene. Ieri il suo pensiero è stato assorbito da un pubblico caldo e attento che ha apprezzato anche il suo brano sul “Bunga Bunga”, dedicato al giornalista Marco Travaglio che era presente fra il pubblico.

Il tour di Battiato – Roma non sarà l’unica fortunata città i cui abitanti potranno avere il privilegio di applaudire brani d’impatto come quelli che propone Franco Battiato: il cantante di “Shock in My Town” suonerà nelle più importanti città dello stivale. Il tour dall’emblematico nome “Up Patriots To Arms!” terminerà il quindici settembre a Torino, magari con un ultimo applauso al brano che è tanto piaciuto ieri al pubblico romano.

Martina Cesaretti