MotoGP, Germania: Stoner in pole, Simoncelli quarto. Rossi irriconoscibile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:37

MotoGP, pole Germania – Stoner ancora una volta detta legge nelle qualifiche del Sachsenring. Una Rc212V fedele e vittima del pilota australiano, spettacolari derapate nelle tantissime curve a destra ed un 1’21.681 in grado di regalargli l’ennesima pole targata 2011. Doveva essere un appuntamento leggermente più difficile data la battaglia prestazione e psicologica con Lorenzo ed una Yamaha ritrovata, ma Casey ha semplicemente abbassato la visiera del casco abbandonando pensieri e paure ai box, sottolineando ancora una volta quell’abilità alla guida che ha costretto alla resa tutti gli altri concorrenti, seppur con distacchi minimi tutti sul filo dei millesimi di secondo.

Livello incredibile – Bella seconda posizione di Dani Pedrosa, non ancora al 100% della forma fisica ma già tornato il pilota sorridente ed efficace della Honda, già davanti al campione del mondo Jorge, terzo e non pienamente soddisfatto della sua M1. La situazione è sì migliorata in termini di grip e confidenza con l’anteriore, ma è mancato quello scatto in avanti decisivo per mettere a serio rischio la leadership del centauro australiano. Quarto Simoncelli, perfettamente in linea con l’infernale ritmo dei migliori e davanti ad un solido Ben Spies. Buon sesto di Dovizioso nonostante il famoso scarso feeling con la tortuosa pista tedesca, praticamente da affrontare quasi sempre in piega. Le speranze tutte italiane sono in mano a Marco e Andrea, pronti a trarre il massimo risultato in gara.

Rossi penultimo – Chi invece non riesce a raggiungere il massimo in ogni condizione, moto e sessioni è il binomio Rossi-Ducati. Un matrimonio che è divenuto un incubo, l’ennesima prestazione deludente e quasi struggente. Il nove volte campione del mondo si ritrova in penultima posizione, ultima se si considera che Sylvain Guintoli è in pista semplicemente per sostituire l’infortunato Loris Capirossi. La confusione nel box rosso regna sovrana e la tensione oramai si taglia con il coltello. Un vero disastro, in grado di aprire addirittura inaspettati scenari di mercato in vista del 2012 con Rossi che potrebbe abbandonare la causa di Borgo Panigale. Forse è ancora troppo presto per parlarne, ma così non si può certo continuare. A seguire la griglia di partenza:01)Casey Stoner 02)Dani Pedrosa 03)Jorge Lorenzo 04)Marco Simoncelli 05)Ben Spies 06)Andrea Dovizioso 07)Colin Edwards 08)Nicky Hayden 09)Randy De Puniet 10)Alvaro Bautista 11)Hector Barbera 12)Cal Crutchlow 13)Karel Abraham 14)Toni Elias 15)Hiroshi Aoyama 16)Valentino Rossi 17)Sylvain Guintoli

Riccardo Cangini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!