Stasera Vinicio Capossela al Milano Jazzin’Festival

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:22

Vinicio Capossela – Questa sera il folcloristico cantautore italiano Vinicio Capossela delizierà il pubblico milanese con il proprio concerto, che fa parte dei vari eventi che stanno riempiendo l’estate del capoluogo lombardo grazie ad una ben riuscita edizione del Milano Jazzin’Festival. Il simpatico polistrumentista si esibirà alle ventuno presso l’Arena Civica. Per tutti coloro che hanno intenzione di dedicare il proprio sabato sera alla sempre fresca ma sofferta musica di Vinicio Capossela, si prospettano delle ore piene ed intese. Chi non ha ancora avuto modo di ascoltare il nuovo album “Marinai, Profeti e Balene” uscito a fine aprile, potrà farlo finalmente questa sera.

Marina Commedia – La “Marina Commedia” di Vinicio Capossela ha riempito i teatri italiani fino al ventisette maggio di quest’anno: si è trattato di un tour caldissimo e dal sapore salato, che ha coinvolto varie città come Genova, Bergamo, Parma, Vicenza, Bologna, Aosta, Firenze, Ascoli, Torino, Milano e Cremona. L’ultima tappa di tale rocambolesco viaggio è stata la capitale italiana, che ha accolto con energia ed affetto il cantautore. Anche il tour estivo di Vinicio Capossela sembra promettere bene: i fedelissimi fan non vedono l’ora di poter ascoltare il proprio beniamino questa sera e di poter scaricare i propri nervosismi danzando al suono della sua musica.

Biglietti e concerto – Il concerto di questa sera, sabato sedici luglio, si avvarrà di una scenografia a dir poco essenziale e di musicisti capaci e sempre pronti ad assecondare il genio di Capossela. Mauro Ottolini, Achille Succi, Alessandro “Asso” Stefana, Zeno De Rossi, Diego Sapignoli, Francesco Arcuri, Vincenzo Vasi, Edoardo Rossi e le sorelle Marinetti, saranno parte integrante della serata che attende chi stasera vorrà concedersi qualche ora di musica dal vivo insieme a Vinicio Capossela. Per quanto riguarda i biglietti, la poltronissima numerata costa trentotto euro e cinquanta, la poltrona numerata trentatre euro e la tribuna non numerata ventiquattro euro e venti.

M.C.