MotoGP, Germania: Pedrosa ritrova la via della vittoria. Dovizioso quarto

MotoGP, Gp Germania – Senza il brutto infortunio di Le Mans ora il mondiale avrebbe tre protagonisti in lotta per il titolo. La furia Stoner, il solido Lorenzo e la freccia Pedrosa. Purtroppo però quest’ultimo oramai è fuori dai giochi e la sua bellissima vittoria conquistata in Germania lascia comunque un sapore amaro in bocca. Il piccolo pilota è riuscito a mantenere il passo dei migliori per più di venti giri, rispondendo ai continui tentativi di fuga di Stoner prima e Lorenzo poi. Solo verso la fine si è preso la testa della corsa e ha immediatamente abbassato i tempi, spezzando il fiato ai due inseguitori in crisi con le gomme. Pedrosa quindi risale sul gradino più alto, cancellando il periodo davvero duro e doloroso conseguente il secondo infortunio in pochi mesi.

Podio combattuto – Secondo posto per un Lorenzo bravissimo nel trovare sempre forti motivazioni in qualsiasi situazione e condizione tecnica. Davvero incredibile il recupero del campione del mondo nell’ultimo giro ai danni di Stoner, in grado di recuperare un distacco di quattro decimi da Stoner tutto in una curva, sorpassandolo all’ultima momento disponibile e aprendo sempre di più il mondiale. Casey terzo, velocissimo ma penalizzato da il suo famosissimo e spettacolare stile di guida. Il voler affrontare le tante curve del Sachsenring in continua derapata produce un degrado maggiore dei pneumatici, così che l’ultima parte della corsa è stata affrontare completamente sugli scudi. Sempre distanti invece il duo italico motorizzato Honda Dovizioso e Simoncelli.

Classifica – I due sono quasi sempre stati insieme, scambiandosi più e più volte le posizioni ma mai riuscendo ad agganciarsi il trio di testa. Molto bravo Andrea che finisce in quarta pizza confermandosi il migliore dei nostri, mentre il Sic non solo perde il paragone con il rivale ma viene anche sorpassato da Spies poco prima della linea del traguardo. Male invece Valentino Rossi, nono e dietro il compagno di squadra Hayden ottavo. La crisi è più che tangibile e la soluzione, per adesso, non esiste. Bisogna solo lavorare e sviluppare, sperando che le voci di un imminente divorzio tra lui e la Ducati siano davvero infondate. Tra solo sette giorni è previsto l’emozionante appuntamento di Laguna Seca, intanto ecco la classifica finale:01)Dani Pedrosa 02)Jorge Lorenzo 03)Casey Stoner 04)Andrea Dovizioso 05)Ben Spies 06)Marco Simoncelli 07)Alvaro Bautista 08)Nicky Hayden 09)Valentino Rossi 10)Colin Edwards 11)Hector Barbera 12)Karel Abraham 13)Randy De Puniet 14)Cal Crutchlow 15)Hiroshi Aoyama 16)Toni Elias 17)Sylvain Guintoli

Riccardo Cangini