“She’s so lovely”: su Iris il film che passò il testimone di padre in figlio

Film in prima serata – She’s So Lovely, di fatto l’ultimo progetto di uno degli attori e registi simbolo del circuito indipendente americano dei Sessanta, John Cassavetes, è stato diretto dal figlio Nick. Il regista newyorkese lasciò uno script che il figlio completò otto anni dopo la morte del padre e Iris, la rete free del Dtt Mediaset diretta da Miriam Pisani, propone la pellicola per la prima serata di domenica 17 luglio 2011.
Il cast di She’s So Lovely vede brillare Sean Penn (per questa interpretazione premiato a Cannes come Miglior attore protagonista), qui con l’allora moglie Robin Wright, John Travolta, Gena Rowlands e James Gandolfini (il mitico Tony Soprano, per chi non lo sapesse). Storia di un amour fou, il film racconta la vicenda di Maureen (Wright) ed Eddie (Penn), coppia sbandata che vive nei quartieri periferici di Los Angeles. Quando la donna, in attesa di un bambino, viene violentata da un vicino di casa, l’uomo perde la testa e viene rinchiuso in un manicomio. Trascorsi dieci anni, che per Eddie sono solo 3 mesi, il marito viene rilasciato ma Maureen ha ora una nuova famiglia. Le conseguenze sono tutte da scoprire.

Cassavetes senjor era noto anche per il suo metodo, uno stile registico incentrato sulla coordinazione degli attori, chiamati a diventare personaggi progressivamente, lasciando emergere parte del la loro interiorità. Un criterio che fa sì che siano le storie e il cinema a costruirsi in funzione degli attori, anziché il contrario.
R. D. B.