Coppa America: Argentina, Brasile e Cile fuori clamorosamente

Coppa America. Il mondo del calcio latino-americano è stato attraversato in questo weekend da un sisma di proporzioni veramente bibliche. Argentina, Brasile, Cile e Colombia sono state infatti eliminate dai quarti di finale della Coppa America 2011, che si sono giocati sabato e domenica scorsa. Le due storiche big, che in questa edizione della competizione sono apparse tante volte sottotono, sono state fatte fuori ai rigori da Uruguay e Paraguay. Le due squadre che hanno mostrato la più bella organizzazione di gioco della Coppa America 2011, hanno invece dovuto fare i conti con le sorprendenti nazionali di Venezuela e Perù.

Muslera fa piangere l’Argentina – A Santa Fè Argentina ed Uruguay si sono affrontate a viso aperto, dando vita ad un match ricco di emozioni e d’innumerevoli azioni da gol. Match che dopo 120′ di gioco è terminato 1 a 1 (Perez e Higuain) e con le espulsioni di Perez e Mascherano. Ai rigori l’ha spuntata la Celeste, grazie alla parata di Muslera sul rigore decisivo di Tevez. L’Uruguay è così approdato alle semifinali di Coppa America, dove affronterà il Perù, che ha sconfitto ai supplementari per 2 a 0 (Lobaton e Vargas) la Colombia della nutrita colonia di italo-cafeteros.  

Il Brasile sbatte contro il Paraguay – A La Plata invece la gara tra Brasile e Paraguay ha visto il netto dominio dei Carioca, che per 120′ hanno assaltato il fortino paraguayano, ben difeso dal portiere Villar. Villar che ha poi fatto il suo dovere durante la lotteria dei calci di rigore, che ha premiato l’Albirroja: tutti i brasiliani chiamati a tirare dal dischetto hanno sbagliato; Estigarribia e Riveros no, e così il Paraguay è approdato in semifinale. Semifinale dove affronterà il sorprendente Venezuela, che ha sconfitto per 2 a 1 (Vizcarrondo, Suazo e Cichero) il Cile di Alexis Sanchez.

Simone Lo Iacono