Emergenza rifiuti a Napoli: strade invase e roghi nella notte

E’ ancora emergenza rifiuti nel napoletano: una quindicina i cumuli di spazzatura bruciati questa notte, roghi estinti grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco, specialmente nell’area Flegrea e nei Comuni di Melito e Giugliano in Campania. Un rogo avrebbe coinvolto anche alcune auto, mentre un cassonetto era stato incendiato proprio accanto ad una pompa di benzina, con il rischio di generare un disastro. L’emergenza rifiuti, che ormai da anni flagella Napoli e la sua provincia, non accenna a trovare una soluzione: l’azienda di igiene urbana ha stimato che ci sarebbero circa duemila tonnellate di spazzatura non ancora raccolta e la situazione sarebbe ancora più insostenibile nelle zone periferiche del capoluogo campano. «Noi raccogliamo l’immondizia a Napoli con turni straordinari – ha spiegato il presidente di Asia, Raphael Rossi – ma il problema rimane quello dello sversamento. Metà dei nostri automezzi sono in fila fuori degli impianti per poter scaricare». Il problema principale, dunque, resta quello dello smaltimento, poiché le possibilità di sversare i rifiuti in altre discariche della Campania sono comunque inferiori alle reali necessità.

Sversamenti extraterritoriali – Secondo alcune indiscrezioni riportate dal quotidiano “Il Mattino”, i giudici amministrativi potrebbero consentire la ripresa degli sversamenti fuori regione. Il Tar del Lazio, infatti, nelle scorse settimane aveva disposto la cessazione del conferimento di materiale trattato dagli Stir della Campania in uno stabilimento di Taranto. Con la decisoone del Consiglio di Stato, invece, potrebbe essere possibile riprendere questi trasferimenti, che, però, secondo quanto stabilito dal decreto legge che sarà varato dal Governo nei prossimi giorni, potranno avvenire solo attraverso accordi tra le Regioni. La situazione potrebbe tornare alla normalità dunque: una volta svuotati i magazzini degli Stir, gli operatori potranno ricominciare a raccogliere i rifiuti presenti in strada.

De Magistris incontrerà Berlusconi – Giovedi prossimo il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, incontrerà il Premier Silvio Berlusconi, che oggi terrà una conferenza stampa proprio sul tema “Emergenza rifiuti”. L’agomento verterà sui quattro siti di stoccaggio temporaneo che il Comune di Napoli sta aprendo in città, di cui uno, nell’area portuale. Inoltre, da settembre, grossi quantitativi di spazzatura potrebbero essere trasferiti in Nord Europa via mare.

Francesca Theodosiu