Lega Pro, il calcio piange: 15 club esclusi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:28

Lega Pro, 15 esclusi – Giornata triste per il calcio, soprattutto per la Lega Pro, che perde ben 15 club, tra cui molti titolati, per inadempienza o per fallimento. Già da giorni erano arrivate le ufficialità per la Salernitana, che aveva come sua ultima speranza la promozione in Serie B, e per il Ravenna: oggi invece è arrivata la conferma per altri 13 club, tra cui anche l’Atletico Roma, per inefficienza delle strutture agonistiche. La terza squadra di Roma, che aveva sfiorato la Serie B anche quest’anno sfumata poi a causa della Juve Stabia, si sfalda sotto i piedi di alcuni volti noti che avevano sposato la causa.

Lotito e Mezzaroma per la Salernitana – Scendono in piazza, o almeno ci provano, i big: è di oggi l’annuncio di Marco Mezzaroma, presidente del Siena e marito di Mara Carfagna, ministro nato a Salerno, e di Claudio Lotito, presidente della Lazio, di volersi impegnare, se necessario, nella rinascita della Salernitana. La squadra che fu di Gattuso, Di Vaio, Di Michele, Palladino e che costrinse al pianto un giovane Zenga, ripartirebbe dalla Serie D con un progetto affascinante e che la porterebbe ad essere una società satellite della Lazio. Destini invece ancora ignoti per società come i Crociati Noceto, storica squadra dell’Emilia, o della Cavese, retrocessa con 12 punti di penalizzazione e con un milione tondo di debiti.

Sanremo fallisce per la terza volta – Tocca poi alla Sanremese, che ripartirà dalla prima categoria, in una realtà ancor meno professionistica della Serie D: nonostante gli arresti di Riccardo e Marco Del Gratta, i presidenti della società, la squadra ligure non è riuscita a depositare la fideiussione di 300mila euro e ha esalato l’ultimo respiro versando la quota valida al mantenimento del settore giovanile, dal quale probabilmente si ripartirà l’anno prossimo. Escluso anche il Catanzaro, lontano dai tempi in cui annoverava tra le sue file Antonio Nocerino e Benny Carbone: lunedì si proverà il ricorso al TAS, ma nel frattempo l’esclusione c’è.

La lista completa prevede l’esclusione dei seguenti club. Prima divisione: Atletico Roma, Gela, Salernitana, Lucchese e Ravenna.
Seconda divisione, invece, sono state escluse Brindisi, Cavese, Cosenza, Matera, Catanzaro, Canavese, Crociati Noceto, Rodengo Saiano, Sangiovannese e appunto Sanremese.

Mario Petillo

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!