F1, Montezemolo conferma Massa anche per il 2012

F1, Massa riconfermato – Si cerca in tutti i modi di rendere più interessante possibile il mercato piloti per quanto riguarda la stagione 2012, ma pian piano la situazione si sta sempre di più stabilizzando. Dopo la sicurezza di Mateschitz (il capo della Red Bull) riguardo il rinnovo di Webber, anche Montezemolo vuole spegnere ogni possibile fantasia: “‘Questo è il periodo dei rumours, ma i nostri piloti per il prossimo anno saranno Alonso e Massa. Fernando è fortissimo mentre Felipe è in ripresa’‘ L’attuale coppia in rosso resterà tale anche l’anno venturo, rinviando per l’ennesima volta tutti i possibili arrivi e rivoluzioni nel team di Maranello.

Fiducia e ottimismo – Certamente il presidente della Ferrari è sicuro delle potenzialità del pilota brasiliano, visto che: “I piloti portano sempre qualcosa in più. Negli anni Settanta, quando ero un giovane dirigente, si diceva che il pilota e la macchina contassero il 50%. Oggi la macchina conta di più, ma anche quel 30% può essere importante”. Vitale dunque avere nel proprio box un mastino di prim’ordine (vedi Alonso) e un compagno di box in grado di raccogliere più punti possibili ai fini della classifica costruttori. E’ vero che nel 2010 è clamorosamente mancato l’aiuto di Massa, ma già da varie gare le sue prestazioni in pista non sono (troppo) deludenti e pian piano pare che il feeling con la difficile 150° Italia stia crescendo e maturando.

Pazzo regolamento – Montezemolo infine non risparmia anche una sincera critica alla FIA e al modo di gestire il complicato e discusso regolamento della F1: “Prima si cambiava ogni stagione, poi ogni sei mesi, adesso anche a cavallo dei week end, presto forse ci saranno cambiamenti anche in nottata. Io spero che fino a fine stagione rimanga la competitività e si continui a vincere fino a fine anno. Quello che mi fa piacere è la grande reazione e credo lo vedremo anche nelle prossime corse”. Prima di tutto la competitività del team italiano, in grado di ritornare davanti a tutti con la certezza di poter replicare tale performance anche questa domenica in Germania: “C’è speranza, convizione e determinazione. La Ferrari non si arrende mai” Aspettando il responso della pista.

Riccardo Cangini