Attenzione ai “sali da bagno”, provocano disturbi psichici

Potenti droghe, spacciate come “sali da bagno”. I cosiddetti “sali da bagno” avrebbero effetti micidiali, almeno alcuni:  spacciati come tali, in realtà sarebbero una droga potente. Contengono sostanze allucinogene che negli Stati Uniti stanno provocando disturbi psichici, a volte violenti e pericolosi. L’allarme è scattato a seguito di numerosi casi da delirio. A partire da New York, dove un uomo sarebbe salito su un’asta di bandiera lungo una strada, gettandosi poi in mezzo al traffico; un’altra persona è, invece, entrata in un monastero, accoltellando un prete;  una donna si sarebbe ferita seriamente con un coltello, perché convinta di avere qualcosa sotto la propria pelle. Molte altre storie di uguale follia si sono registrate in altre zone del Paese, sollevando una polvere di polemiche sulla sicurezza di queste sostanze spacciate come “sali da bagno”. Sulla confezione di questi prodotti, in effetti, c’è  scritto piccolo ”Non adatti a consumo umano”. Un espediente grazie al quale, la casa produttrice è riuscita ad aggirare ogni controllo e ottenerne la distribuzione. Di recente, almeno 28 stati hanno infatti messo al bando questo tipo di “sali da bagno”, dai nomi suggestivi, come Aura, Onda d’Avorio, Loco-motion e Vanilla Sky. Dalle prime analisi, pare che questi sali contengano principi chimici come mephefedrone e Mdpv, tutte droghe della famiglia del Kath, stimolanti naturali molto diffusi in Africa orientale e nella Penisola Arabica, ma illegali negli Usa.

Effetti nocivi. Come racconta il New York Times, il dottor Jeffrey Narmi, del Schuylkill Medical Center di Pottsville, in Pennsylvania, non poteva credere ai suoi occhi: uno dopo l’altro, nel suo studio, sono arrivate persone agitate, con gli occhi fuori dalle orbite, in stato di delirio psicotico. E il suo staff c’ha messo tanto a calmarli, imbottendoli di sedativi. Tutti questi pazienti avevano appena fatto un bagno con dei cristalli biancastri, composti da potentissimi principi stupefacenti, vere e proprie droghe. ”Alcuni di questi – racconta il medico – erano completamente sconnessi dalla realtà, in modo veramente grave”. Basta annusarli, fumarli o iniettarli tipo crack e le sostanze nocive entrano in azione con conseguenze molte volte tragiche. Come riferisce il New York Times la droga viene attualmente venduta, per vie del tutto legali, in 22 dei 50 Stati negli Usa, perlopiù in confezioni da 50 milligrammi e al prezzo tra i 25 e i 50 dollari. Si trova in tabaccherie, in stazioni di servizio e in Rete.

La diffusione in Europa. In Europa i “sali da bagno” sono noti da tempo. In Germania si trovano in circolazione da almeno tre anni, in Gran Bretagna sono stati vietati nel 2010. In Italia, un decreto del ministero della Salute, in vigore da inizio giugno, ha ufficializzato la stretta contro le nuove droghe, aggiornando il Testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, con alcune aggiunte quali il metilendiossipirovalerone, nascosto per l’appunto in alcuni sali da bagno.
 
Adriana Ruggeri