Monza Estate 2011: Franco Battiato incanta il pubblico della Villa Reale (foto)

Monza Estate 2011, Franco Battiato, Foto. Vi sono artisti che fanno dell’eleganza, della raffinatezza, della ricercatezza il proprio tratto distintivo: Franco Battiato è uno di questi, anzi il primo di questi. Sulle scene da più di quarant’anni, tra i primi a sperimentare e proporre l’elettronica in Italia negli anni ’70, artista a tutto tondo, dalla musica al cinema passando per la pittura, il cantautore catanese toccherà durante quest’estate svariate città lungo tutto lo Stivale. Il tour “Up patriots to arms”, partito da Roma lo scorso 15 luglio, si chiuderà il 15 settembre a Torino, in occasione del Festival Settembre Musica.

Monza, Villa Reale, Concerto. Mercoledì 20 luglio è stata la volta di Monza. Nella splendida cornice del cortile della Villa Reale, in chiusura di Monza Estate 2011 che ha visto salire sul palco Roberto Vecchioni, Emma Marrone, Francesco Renga e Cesare Cremonini, si è consumato il concerto più atteso dell’intera rassegna. Davvero numeroso il pubblico presente; esauriti tutti i posti a sedere, molti hanno assistito al concerto in piedi. Altri ancora, privi del biglietto, hanno voluto comunque ascoltare l’artista rimanendo all’esterno della Villa con l’orecchio teso verso la poesia del cantante nostrano. Franco Battiato è giunto a Monza con Angelo Privitera (tastiere e computer), Carlo Guaitoli (pianoforte), il Nuovo Quartetto Italiano (Alessandro Simoncini al violino, Luigi Mazza al violino, Demetrio Comuzzi alla viola, Luca Simoncini al violoncello), Davide Ferrario (chitarra), Lorenzo Poli (basso) e Giordano Colombo (batteria).

Scaletta. Quasi due ore di concerto per una trentina di brani. La prima metà del concerto, con un Battiato davvero in forma, ha mostrato il lato più rock dell’artista siciliano; nella seconda parte spazio invece agli archi e a canzoni più intime. Molti i grandi successi proposti: “Voglio vederti danzare”, “La cura”, “Segnali di vita”, “Cuccurucuccu” ed altre ancora. Cinque i bis proposti con l’attesa chiusura sulle note di “Centro di gravità permanente”. Grandissimo concerto e più che degna chiusura per il festival Monza Estate 2011.
Cliccando in basso a destra è possibile accedere ad un’esclusiva photogallery del concerto.

Pier Luigi Balzarini

Fotografie a cura di Roberto Finizio