Ciclismo, Cadel Evans trionfa al Tour de France

Ciclismo, Tour de France – La cronometro del penultimo giorno ha scritto il verdetto: Cadel Evans si era vestito di giallo e ha trionfato nel Tour de France 2011. Sui Campi Elisi, tra Arco di Trionfo e Tour Eiffel, ha sfilato un australiano con la maglia gialla. Il primo della storia, tanto che in il Primo Ministro del paese oceanico ha indetto un giorno di festa nazionale.
Cadel Evans era tra i favoriti. Ma non lo era come Alberto Contador (si è visto solo a sprazzi), o come i fratelli Schleck (Andy, il minore, è stato l’avversario più duro.

Il racconto del successo – Il 98° Tour de France ha visto un francese indossare la maglia gialla sino a 3 tappe dalla fine. Thomas Voeckler ha fatto sognare un’intera nazione ma non ha retto il passo dei migliori nelle ultime salite. L’impresa di Andy Schleck sul Galibier ha quasi azzerato il vantaggio del transalpino che, il giorno dopo, ha consegnato il simbolo del primato al lussemburghese. Ma Cadel Evans era a meno di un minuto e con una cronometro da correre l’australiano aveva chance importanti da giocarsi. E le ha sfruttate al meglio. Evans ha recuperato tutto lo svantaggio e si è preso la maglia gialla alla penultima tappa. Giusto in tempo per sfilare da vincitore sui Campi Elisi.

Podio e azzurri – Ai fianchi di Evans, sul podio, salgono i fratelli lussemburghesi Andy (secondo) e Frank (terzo). Agrodolce il Tour per i colori azzurri: Cunego e Basso si classificano al settimo e all’ottavo posto. Specie dal vincitore del Giro 2006 e 2010 era lecito attendersi di più.

Edoardo Cozza