Prato: coppia trovata morta in casa, forse lite degenerata

Giallo a Prato. I cadaveri di un uomo e di una donna sono stati trovati in un appartamento di Prato, in via Ariosto, nella zona del Soccorso. Si tratta di un 27enne marocchino e di una 25enne italiana, Sara Baldi. A lanciare l’allarme, intorno a mezzogiorno, è stato il padre della ragazza. Sul posto, assieme al pm di turno, sono intervenuti i carabinieri, che hanno trovato i due corpi distesi per terra, su un materasso adagiato sul pavimento, e macchie di sangue in tutte le stanze. Nell’appartamento sono entrati anche i soccorritori della pubblica assistenza, che non hanno potuto far altro che constatare la morte dei due giovani.

Dubbi sull’ipotesi di omicidio-suicidio. Entrambi i cadaveri presentano numerose ferite da arma da taglio, circostanza che fa dubitare gli investigatori che si tratti di un omicidio-suicidio, come invece era stato ipotizzato in un primo momento. La ragazza presenta una ferita da arma da taglio vicino al cuore, e anche il 27enne marocchino ha varie ferite provocate da coltello in alcune parti del corpo: per gli investigatori è difficile che il ragazzo abbia accoltellato la compagna e poi si sia colpito più volte con il coltello nel tentativo di togliersi la vita. E’ l’ipotesi di una lite poi degenerata quella al momento più accreditata dagli investigatori. I carabinieri hanno sequestrato e repertato un coltello a serramanico e un coltello da cucina, probabili armi del delitto, e non escludono che i due siano stati vittime di un’aggressione. Solo qualche giorno fa, sempre a Prato, un cinese era stato ucciso a coltellate da un connazionale, che poi è stato arrestato.

R. E.