“Gioca Jouer”: un video celebrativo per i 30 anni

Gioca Jouer, Cecchetto – Compie 30 anni il tormentone di Claudio Cecchetto “Gioca Jouer”. Il celebre talent scout però non definisce “brano” il suo lavoro più famoso, ma soltanto un gioco associato alla musica. Come ricorda lo stesso Cecchetto a Tgcom, il “Gioca Jouer” nacque come sigla di Sanremo: “l’allora patron della kermesse Gianni Ravera mi disse ‘No Claudio! Facciamola uscire come sigla e vedrai che successo che farà’. Ancora oggi mi ricordo questa frase profetica”.

Sanremo – Fu una mossa forse azzardata, ma di certo Sanremo conferì al brano una visibilità unica. “Sono dunque passati trent’anni da quando avevo in mano Gioca Jouer. In quel periodo ero alla vigilia della conduzione del Festival di Sanremo“, ricorda Cecchetto. Sino ad allora Sanremo non aveva una sigla vera e propria, andavano in onda immagini floreali su note di musica classica. Con il “Gioca Jouer” Sanremo apparve sotto un’altra luce, più giocosa e colorata, e la canzone divenne un vero e proprio tormentone, intramontato dopo 30 anni esatti.

Gioco-canzone – L’intervista poi prosegue, e quale sia il segreto di tanta longevità ce lo rivela lo stesso Claudio Cecchetto: “Non chiamiamola canzone ma gioco. E’ inutile ascoltarla e basta ma ci devi giocare, magari facendo un po’ lo stupido. Credo in Italia, ma addirittura nel mondo, non esista un caso come questo”. Per celebrare il trentennale di storia di questo “gioco in musica” i figli di Cecchetto hanno prelevato degli spezzoni di video su Youtube tratti dalle migliaia di strampalate interpretazioni che girano sulla canzone, e montate ad arte. Il risultato è quello che vedete nel video allegato. Buona visione!

R. A.