Cina: disastro ferroviario colpa di un semaforo

Cina, disastro ferroviario colpa del semaforo. Sarebbero state scoperte le cause del terribile incidente ferroviario avvenuto il 23 luglio scorso in Cina sulla linea ferroviaria HangzhouWenzhou. La causa del disastro, fatti i primi accertamenti, risiederebbe in un problema tecnico dovuto ad “un serio difetto nel sistema di segnalazione”, secondo quanto  riportato da esponenti delle ferrovie di Shangai. Un semaforo che doveva diventare rosso è  invece rimasto verde, permetendo così il passaggio di un treno ad alta velocità, schiantatosi poco dopo contro un altro fermo. Il convoglio investito inoltre, era forse rimasto bloccato per una temporanea mancanza di elettricità. L’incidente  ha provocato la caduta di due vagoni da un ponte. Uno scontro che ha provocato oltre 40 morti.

Un’italiana tra le vittime. La tragedia avvenuta sulla linea ferroviaria Hangzhou-Wenzhou, ha colpito anche l’Italia. Assunta Liguori, 22 anni, studentessa all’Orientale di Napoli viaggiava su quel treno, assieme ad un amico. Il ragazzo, che risponde al nome di Giovanni Pan, è rimasto ferito, ma per la giovane non c’è stato nulla da fare. Furente il premier cinese, Wen Jiabao; i responsabili “saranno puniti severamente” ha spiegato. Se però venisse confermata l’ipotesi che attribuisce la causa dell’incidente ad un difetto del sistema segnaletico luminoso, non sarebbe così facile risalire ad un colpevole umano, che potrebbe addirittura non esserci. Lo scontro tra i due treni oltre a decine di morti ha provocato anche circa 200 feriti. Il convoglio che non si è fermato a causa di una presunta errata segnalazione, seguiva quello rimasto bloccato per una probabile mancanza di elettricità. Il primo ha quindi tamponato il secondo, il quale ha subìto un impatto fortissimo, che ne ha causato il deragliamento.

A.S.