SBK, continua la sfida iridata a Silverstone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:37

SBK, tappa Silverstone – Prima della lunga pausa estiva, il mondiale Superbike vuole ancora regalare un week-end emozionante sul celebre circuito di Silverstone, rinnovando l’entusiasmante sfida a tre per l’iride 2011. Il ducatista Carlos Checa è ancora il leader della classifica ma il suo distacco si è ridotto a trenta lunghezze. Occorrerà quindi tornare il più presto alla vittoria e la trasferta inglese potrebbe davvero rilevarsi decisiva in questo senso: “Lavoreremo come al solito per trovare l’assetto migliore possibile e posso dire che sono molto carico e fiducioso. Mi piace molto il circuito di Silverstone, nonostante i rettilinei dove soffriremo un pochino“ ammette Carlos “Sono comunque ottimista e se il clima rimarrà buono allora sara’ un bel weekend”.

Biaggi concentrato- Il campione in carica Max Biaggi però sa di poter contare su una Aprilia davvero in forma e l’aver finalmente ritrovato il gusto della vittoria, dopo una prima parte di stagione in salita, infonde ancora più sicurezza: “Il nostro momento è sicuramente positivo, le ultime due vittorie lo testimoniano“, spiega MaxArrivo a Silverstone con la carica giusta per puntare a un buon risultato, ma anche con la consapevolezza di dover dare il 100%. Ce la dovremo vedere con i diretti avversari da alta classifica, come nelle ultime due gare, ma anche con i piloti inglesi che sul tracciato di casa sono sempre particolarmente motivati. Gomme e meteo, come sempre, saranno elementi fondamentaliIl cinque volte campione del mondo si aspetta una gara tirata, con l’obbiettivo di conquistare il terzo centro stagionale.

Melandri rinnova – Inoltre anche Melandri sta attraversano un momento intenso e felice. Oltre a viaggiare costantemente sul livello dei migliori, l’italiano ha rinnovato con la Yamaha SBK anche per il 2012, ritrovando quella continuità di lavoro tristemente persa in questi ultimi quattro anni: “Mi è piaciuto molto correr qui a Silverstone lo scorso anno in MotoGP: sembra un circuito che si possa adattare bene alla R1 con curve decisamente veloci. Lo scorso anno qui Cal Crutchlow aveva conquistato due vittorie, anche per questo spero che la Yamaha sia competitiva anche questo fine settimana. Sono fiducioso di poter ottenere due buoni risultati e di dare il massimoLe libere per adesso non sono andate molto bene, ma di tempo per recuperare ve ne è tutto. Solo dalle qualifiche in poi il gioco comincerà a farsi davvero duro.

Riccardo Cangini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!