SBK, Gran Bretagna: doppietta di Checa e mondiale più vicino

SBK, Gp Gran Bretagna – Genesio Bevilacqua, team manager Ducati Althea, non ha paura delle polemiche quando dice di vincere perchè: “..non hanno la moto più potente ma la squadra e pilota più forte“. Effettivamente la bicilindrica di Borgo Panigale partiva in leggero svantaggio visti i lunghi rettilinei di Silverstone, ma un circuito è composto per lo più da curve ed è proprio qui che Carlos Checa ha fatto la differenza. Un set-up perfetto ed assoluta fiducia nel mezzo, perfetto equilibrio in grado di costruire l’ennesima doppietta stagionale, altri 50 punti vitali se non decisivi nella lotta al titolo. Sia in Gara1 che in Gara2 lo spagnolo è riuscito a conquistare la testa del gruppo e successivamente la fuga solitaria, spezzando ogni sogno di gloria sia agli inglesi che ai due avversari italiani per il titolo.

Nulla da fare – Eugene Laverty e Leon Camier hanno confermato il loro particolare feeling con questa mitica pista, ma ciò non è bastato a contenere la furia del toro spagnolo. Neppure il poleman Hopkins lo ha impensierito più di tanto, rimanendo nel gruppetto di testa per più di meta corsa ma poi perdendo sempre più prestazione, causa una guida non proprio irresistibile con pneumatici finiti. Onore comunque a Eugene, buon secondo ed autore di ottime partenze confermando la generale competitività della Yamaha R1, qui dominatrice nel 2010 con Crutchlow. Difficoltà invece per l‘Aprilia, presa di mira da imprevisti guai di natura elettronica e meccanica che hanno fortemente penalizzato il week-end dei suoi due piloti ufficiali.

Classifica – Camier nella prima manche era terzo, quando improvvisamente ha perso potenza al motore proprio negli ultimi giri. Stessa storia per Max Biaggi, undicesimo causa problemi al freno motore e alla frizione. Fortuna che la situazione si è leggermente raddrizzata nel pomeriggio, con il corsaro tornato a girare forte ed autore di una bellissima rimonta, culminata con l’ennesimo duello contro Melandri per il poido. Questa volta è stato il ravennate ad avere la meglio costringendo Max alla quarta piazza, entrambi comunque consci che l’iride 2011 si è fatto terribilmente lontano. Carlos infatti è sempre stato un gradino sopra di loro per tutto il week-end ed ora può andare in vacanza conscio di avere tutte le carte in regola per conquistare finalmente il suo primo titolo in carriera. Ma in Superbike niente è davvero certo e il gioco sarà davvero chiuso con l’ultimo bandiera a scacci. A seguire la classifica piloti:1)Carlos Checa 2)Max Biaggi 3)Marco Melandri 4)Eugene Laverty 5)Leon Haslam 6)Leon Camier 7)Michel Fabrizio 8)Ayrton Badovini 9)Sylvain Guintoli 10)Noriyuki Haga 11)Joan Lascorz 12)Jonathan Rea 13)Jakub Smrz 14)Tom Sykes 15)Troy Corser 16)Ruben Xaus 17)Maxime Berger 18)Roberto Rolfo 19)John Hopkins 20)Mark Aitchison 21)Chris Vermeulen

Riccardo Cangini